Currently Browsing: Politica nazionale

Refendum Atac: fra bene pubblico e privatizzazioni

Oggi 11 novembre 2018 i cittadini di Roma sono chiamati a votare in un referendum consultivo per la messa in gara del trasporto pubblico comunale. Il referendum, promosso per tutto il 2017 dal comitato “Mobilitiamo Roma” e dai Radicali, nella persona del loro segretario Riccardo Magi, attraverso banchetti in molti luoghi di interesse di Roma, […]

CONTINUA A LEGGERE

Le verità inconfutabili sulla truffa del debito italiano che i media mainstream non ti racconterebbero mai.

Mai prima d’ora si era delineato in maniera così evidente lo scontro tra il popolo e le èlite finanziarie, il primo rappresentato dal Governo gialloverde ed il secondo dai tecnocrati e dalle istituzioni europee. I media mainstream sono stati costretti, in questo scontro, a gettare definitivamente la maschera mostrandosi come il braccio “armato” al soldo […]

CONTINUA A LEGGERE

Il PD non è un’anomalia italiana

Scrittore, Assessore nel Comune di Novi Ligure al bilancio, patrimonio e tributi e Presidente della stessa casa editrice Edizioni Epoké che ha curato la pubblicazione della sua prima opera monografica: “Il Partito Democratico. Origine, organizzazione e identità”. Simone Tedeschi si chiede nel libro quali sono state le ragioni strutturali che hanno condotto alla nascita del […]

CONTINUA A LEGGERE

Patto della Lega per il Sud: l’Onorevole Borghi sposa l’iniziativa.

Ho incontrato l’onorevole Claudio Borghi – Responsabile economico della Lega e Presidente della Commissione Bilancio alla Camera – al margine del convegno sulle riforme economiche del Governo del cambiamento organizzato a Firenze dal Workgroup “Lega per la Sovranità”, uno dei gruppi più attivi sulla rete a sostegno della Lega di Salvini ma anche del Governo […]

CONTINUA A LEGGERE

Nuovo Def: quali provvedimenti per la cultura?

Quale futuro per i beni culturali del nostro Paese? Molto si è detto attorno alla nota di aggiornamento al Documento di economia e finanza, voluta dal nuovo esecutivo: numerose sono le incertezze e le discussioni sulla fattibilità della proposta a firma Conte-Tria, oggi al vaglio dell’opinione pubblica italiana ed europea. I punti indicati dal Governo […]

CONTINUA A LEGGERE

Scoop: Governo italiano sotto attacco perché sta smascherando la truffa del debito pubblico

Il debito pubblico italiano non è cresciuto con il crescere della spesa – come i tecnocrati europei sostenuti dai disinformatori mediatici vorrebbero farci credere – bensì con il crescere degli interessi sul debito. L’avanzo primario (differenza tra tutte le spese e tutte le entrate di uno Stato) che l’Italia ha realizzato negli ultimi 20 anni […]

CONTINUA A LEGGERE

Il governo del cambiamento? A cambiare sono al momento, solo le idee e le dichiarazioni

Sul Def c’è stata la quadra di governo? Forse… Infatti, l’altro giorno Conte, Tria ed i due dioscuri, Salvini e Di Maio, hanno presentato, in una conferenza stampa congiunta, l’aggiornamento al Def licenziato, fissando i nuovi paletti: 2,4% punti di deficit il primo anno, 1,8% il secondo, 1,4 il terzo anno. 2,4%, 1,8%, 1,4%, non […]

CONTINUA A LEGGERE

Aggiornamento al Def e deficit al 2,4%; il primo braccio di ferro con Tria, lo vince il Governo. E quello con l’Europa?

Fare il ministro dell’Economia, di questi tempi, in Italia è una follia, e ne sa qualcosa Tria. Un difficile equilibrismo su un sottile filo, mentre soffiano venti contrari che rischiano di buttarti giù; c’è uno Stato con le casse vuote e un debito pesante che non scende, ci sono le voglie e i desideri dei […]

CONTINUA A LEGGERE

Un Cartello finanziario ha vincolato l’Italia all’austerity: le prove in un libro/inchiesta censurato nel 2014.

Francesco il suo libro/inchiesta La Matrix Europea è diventato molto popolare sul web a 4 anni dalla sua pubblicazione. Su you tube il video/inchiesta da cui è nato il libro ha addirittura superato 7 milioni di visualizzazioni e come kindle di Amazon ad Agosto risultava tra i più scaricati. Come mail i media main stream […]

CONTINUA A LEGGERE

Lettera ai giornalisti che attaccano Salvini sulla questione meridionale

Gentili colleghi, vado subito al punto. La prima domanda che vi pongo è la seguente: Voi davvero credete (o avete solo interesse a farlo) che oggi il meridionalismo possa prescindere dall’antieuropeismo, con una Unione Europea così perversamente strutturata ? Davvero ritenete utile continuare a ridurre tutto alla questione perequativa tra Nord Italia e Sud Italia, […]

CONTINUA A LEGGERE