Currently Browsing: Vetrine di gusto

Cantine del Notaio, la sfida vinta e la nuova vita dell’Aglianico del Vulture

Gerardo Giuratrabocchetti era appena un bambino quando, curiosando nella vigna del nonno, lo trovò chino accanto ad un tralcio. L’uomo si voltò verso il nipote e gli disse «Ti chiami come me. Per questo, le mie vigne ti apparterranno». Sono passati oltre trent’anni da quel giorno e quel bambino è diventato l’amministratore delle Cantine del […]

CONTINUA A LEGGERE

Frantoio Presciuttini: il sole bacia i belli ma l’olio è più buono… “…diNotte®”

Chi l’ha detto che solo le cose fatte alla luce del sole sono buone? Il Frantoio Presciuttini ha preso un’eccellenza della tradizione italiana – l’olio extravergine – e lo ha trasformarlo in maniera unica, innovativa e sorprendente. Come? Producendolo… “…diNotte®”. Una piccola follia, ma dai connotati ben precisi. Pierluigi Presciuttini, Olivicoltore di Montefiascone (VT), è […]

CONTINUA A LEGGERE

Giuseppe Catalano: innovare valorizzando? “Si può fare!”

«Si può fare!». Non è soltanto la famosa frase che – nel doppiaggio italiano – Oreste Lionello fa pronunciare al protagonista del film “Frankenstein Junior” di Mel Brooks, il dottor Frederick von Frankenstein interpretato da Gene Wilder. È anche l’affermazione preferita da Giuseppe Catalano, giovanissimo chef siciliano, che adora sperimentare, innovare, raccogliere suggerimenti e lasciarsi […]

CONTINUA A LEGGERE

Lo Verde e l’Open di Antonello Colonna: la doppia anima di uno spazio aperto al mondo

Un locale dove scegliere tra la cucina d’autore e la ricercatezza gastronomica, oppure un buffet veloce per la sosta quotidiana e un’accoglienza più easy. Open, nato dall’intuizione di Antonello Colonna, è il poliedrico spazio di ristorazione che si trova nella terrazza del Palazzo delle Esposizioni di Roma, in via Milano, già insignito di una stella […]

CONTINUA A LEGGERE

Domenico Vitagliano, lo chef “social” che ama condividere: “Perché insieme cuciniAMO”

L’idea che l’immaginario collettivo ha della figura dello chef è quella di un uomo burbero, introverso, magari un po’ scontroso, veramente a suo agio solo nel suo regno: la cucina. Lì ascolta i rumori dei suoi strumenti, annusa i profumi delle materie prime e dei suoi piatti, impartisce ordini alla brigata e dedica tutto se […]

CONTINUA A LEGGERE

Alessandro Cacace, il cuoco-giardiniere col sogno di diventare un grande chef

Alessandro Cacace, classe 1980, è nato e vive a Napoli, una delle città d’Italia dal patrimonio gastronomico più rinomato nel mondo. Impossibile non amare la cucina napoletana. Impossibile, se si ha una naturale propensione per i fornelli, non appassionarsene al punto da voler diventare chef. È quello che Alessandro sta facendo, con studio e impegno, […]

CONTINUA A LEGGERE

Franco Marino: lo chef poliedrico senza confini geografici, di pubblico o di settore

«Ero solo un bambino, ma mi affascinava il procedimento che trasformava i cibi da crudi a cotti e così, invece di giocare, mi mettevo ai fornelli con mia nonna. Ho capito presto che quella della cucina sarebbe stata la mia passione. E il mio lavoro». Franco Marino ha solo 34 anni, ma è ormai uno […]

CONTINUA A LEGGERE

Vincenzo Carpentieri e l’arte della pizza napoletana da gustare ovunque

Fare la pizza non è un mestiere, ma una vera e propria arte. Ormai il palato dei clienti si è affinato e un impasto buono, i prodotti genuini, la “firma” di un pizzaiolo esperto, si riconoscono subito, si apprezzano e si ricercano. Lo ha capito presto Vincenzo Carpentieri che, oltre ad essere diventato in breve […]

CONTINUA A LEGGERE

I-Giò, assaporare la Corea nel cuore di Roma

I-Giò, assaporare la Corea nel cuore di Roma È nato nel 2005 come punto di riferimento dei tantissimi turisti coreani a Roma ma, in poco tempo, si è fatto amare anche dagli italiani e ora è un’immancabile tappa di quanti amino provare le cucine di altri paesi e vogliano sperimentare qualcosa di nuovo e originale […]

CONTINUA A LEGGERE

Vini Murales, lo stupore in bicchiere nato dall’incontro tra Sardegna e “continente”

Quando, Piero Canopoli, stimato enologo e sommelier, e sua moglie Giuliana Dalla Longa si trasferiscono da Varese ad Olbia, in Sardegna, per ragioni familiari, devono reinventarsi. Nel mondo del vino da sempre, decidono di avviare una produzione che attinga dalla loro nuova casa ma in cui i procedimenti di lavorazione siano completamente diversi dalla tradizione […]

CONTINUA A LEGGERE