Currently Browsing: Politica internazionale

Ue/Gb: Boris Johnson, le radici ‘europee’ del premier ‘pro Brexit’

Proliferano e crescono, sono una nidiata in Italia: piccoli Trump, cloni del magnate e showman divenuto presidente degli Stati Uniti, arrivano al potere promettendo di fare cose sbagliate e puntualmente le fanno: con il mito dell’uomo forte al potere che non ha gli intoppi della democrazia, i monarchi sauditi, il generale golpista egiziano al-Sisi, l’autoritario […]

CONTINUA A LEGGERE

La nomina di Gozi: perché Meloni e Di Maio hanno “ragione”

C’è un detto popolare molto noto che afferma che “anche un orologio rotto segna l’ora giusta due volte al giorno”. Considerando come giorno l’intera durata della legislatura a trazione gialloverde, sembra essere scoccata la prima coincidenza temporale per due cronografi molto malandati come Giorgia Meloni e Luigi Di Maio: entrambi, nonostante il grande solco che […]

CONTINUA A LEGGERE

Chi è Boris Johnson, il nuovo premier britannico, con le idee chiare su Ue, tasse e immigrazioni?

Boris Johnson è stato designato dal partito conservatore come il nuovo premier britannico, e ha già ricevuto il mandato da sua Maestà Regina Elisabetta. Sarà lui il successore della grigia Theresa May, azzoppata dal suo stesso partito sulla via della dolce Brexit. E toccherà a lui sporcarsi le mani con la bollente patata dell’uscita del […]

CONTINUA A LEGGERE

Ursula von der Leyen e la sua prossima investitura

Ursula von der Leyen ce la può fare, a ottenere, la prossima settimana, l’investitura a presidente della Commissione europea dal Parlamento europeo: ha molte frecce al suo arco, è una popolare (ed i popolari sono il gruppo più numeroso, nell’Assemblea di Strasburgo), è una tedesca, è una donna, ha referenze eccellenti. Ma farà fatica a […]

CONTINUA A LEGGERE

Madame Lagarde ai vertici della BCE. Ecco chi è l’avvocato d’affari catapultata dal FMI alla guida della politica economica europea

Nell’accordo ispirato dal duo Francia e Germania – il secondo, non il primo, immediatamente cestinato – e sostenuto poi, da tutti i leader europei, a sostituire Mario Draghi, il 31 ottobre prossimo, alla guida della Banca Centrale Europea, sarà la francese Christine Lagarde, attualmente direttrice del Fondo Monetario Internazionale. Una nomina, questa, che desta molta […]

CONTINUA A LEGGERE

Cambio di gestione ai vertici Ue: dentro Sassoli, Lagarde e von der Leyen

È tempo di cambiamenti a Bruxelles: tra nuove nomine ed elezioni, negli scorsi giorni è stato deciso il destino dei prossimi cinque anni di policy-making in seno all’Unione Europea. Il bilancio, in ottica di influenza nazionale, tende al ribasso per il Bel Paese: tre italiani fuori, uno dentro. Sono infatti Mario Draghi, Federica Mogherini e […]

CONTINUA A LEGGERE

Vince le elezioni elleniche Kyriakos Mitsotakis, e la Grecia, dopo quattro anni, archivia Tsipras

Vince le elezioni elleniche Kyriakos Mitsotakis, e la Grecia, dopo quattro anni, archivia Tsipras Con i risultati elettorali di ieri sera, la Grecia svolta a destra e chiude definitivamente l’esperienza politica di Alexis Tsipras, durata quasi cinque anni. Vince, anzi stravince, il candidato premier conservatore Kyriakos Mitsotakis, di Nea Dimokratia (ND), con un netto distacco […]

CONTINUA A LEGGERE

Perché il diritto internazionale è dalla parte di Sea-Watch 3

L’Italia è un Paese diviso, per l’ennesima volta in un lasso di tempo troppo breve da poter inquadrare, di fronte alla polemica della settimana. L’evento scatenante è – ovviamente – quello della nave Sea-Watch 3 e del suo capitano Carola Rackete, tedesca di 30 anni, in questo momento trattenuta agli arresti domiciliari dopo l’attracco a […]

CONTINUA A LEGGERE

C’era una volta il Gruppo di Visegrad

C’era una volta il Gruppo di Visegrad: Polonia, Rep. Ceca, Slovacchia e Ungheria, quattro Paesi dell’ex blocco comunista che formavano un ‘nucleo duro’, nazionalista e sovranista, dentro l’Unione europea e ne tenevano in scacco molte politiche. Agendo coesi, avevano un peso superiore alle loro dimensioni politiche, economiche, demografiche. Adesso, l’intesa si sta sgretolando, ‘picconata’ da […]

CONTINUA A LEGGERE

26 giugno 1945: 74 anni fa la firma dello Statuto delle Nazioni Unite

Sono passati 74 anni dalla sottoscrizione del Trattato istitutivo dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, l’ente intergovernativo a vocazione universale che persegue – in forza degli articoli 1 e 2 dello Statuto – gli obiettivi di: – “Mantenere la pace e la sicurezza internazionale”; – “Promuovere la soluzione delle controversie internazionali e risolvere pacificamente le situazioni che […]

CONTINUA A LEGGERE