Currently Browsing: Angelica Migliorisi

Aspetti ideologici della sottocultura Emo

I ragazzi nati negli anni Novanta ricorderanno senza neanche troppa fatica quei giovani che affollavano le vie cittadine con le loro frangette lunghissime, i piercing che puntellavano sopracciglia e nasi e la matita nera per gli occhi utilizzata quasi a ricreare dei moderni Picasso. Quella degli emo viene considerata l’ultima vera sottocultura giovanile propriamente detta […]

CONTINUA A LEGGERE

“Una promessa al cuore” in scena al Teatro Porta Portese di Roma: tante risate ma anche spunti di riflessione

L’11 e il 12 marzo al Teatro Porta Portese di Roma è andata in scena la commedia “Una promessa al cuore”, scritta e diretta da Alessandro Martorelli su commissione dell’AIDO – Associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule – con protagonisti Antonio Pellegrini, Cristina Bigiarelli e Alessandro Martorelli, nella triplice veste di […]

CONTINUA A LEGGERE

Il punk tra musica e sottocultura: estetica e linguaggio (parte II)

Alla parola “punk”, il dizionario attribuisce i significati di “legno marcio”, “sciocchezza”, “robaccia”, “marcio”, “fradicio”: l’intento della sottocultura evidentemente non era quello di ricercare approvazione e consensi, ma anzi quello di impressionare e intimorire il pubblico e tutto, dai contenuti al linguaggio, doveva servire precisamente questo scopo. Il punk doveva creare caos: “Siamo i fiori […]

CONTINUA A LEGGERE

Il punk tra musica e sottocultura: la genesi (parte I)

Il 1976 è l’anno in cui in Inghilterra due avvenimenti di diversa portata e significato sconvolsero l’opinione pubblica inglese: il caldo torrido che deteriorava le fondamenta delle case e il “Notting Hill Carnival”, una manifestazione di colori, musica e balli caraibici che, seppur tendenzialmente pacifica, quell’anno si distinse per una violenza incontrollata, con frotte di […]

CONTINUA A LEGGERE

Chuck Berry: quando una chitarra ha rivoluzionato la musica

Chuck Berry, nato a Saint Louis (Missouri) nel 1926, è stato un cantautore, chitarrista e compositore statunitense attivo a partire dai primi anni Cinquanta e ritenuto uno dei capostipiti del rock ‘n’ roll. Inventore della popolare “Duck Walk” (“passo dell’anatra”), il “cowboy nero” – così definito dai suoi conterranei di Saint Louis – è il […]

CONTINUA A LEGGERE

Buddy Holly: l’ultimo vero rock ‘n’ roller

È il 1936 quando nella contea texana di Lubbock, negli Stati Uniti, muove i suoi primi passi Charles Hardin Holley, meglio conosciuto come Buddy Holly (fu la Dacca Records a storpiare il suo nome nel contratto, da “Holley” a “Holly”). Con una formazione musicale “bianca” che lo accomuna a molti della sua generazione, Buddy trova […]

CONTINUA A LEGGERE

La COP 22 di Marrakech: pochi passi avanti sul problema del riscaldamento globale

La COP 22 di Marrakech, la ventiduesima Conference of Parties, ha aperto i propri lavori nel 2016 tra le preoccupazioni di quanti avevano visto nell’Accordo di Parigi (stipulato in occasione della COP 21 del 2015) un drammatico fallimento e l’aspettativa di chi vi aveva visto quasi una rivoluzione. Sono centonovantasette gli Stati che in Marocco […]

CONTINUA A LEGGERE

La COP 21 e l’Accordo di Parigi: quando si credeva di aver risolto il problema del riscaldamento globale

La COP 21, la ventunesima Conference of Parties, ha avuto luogo nel 2015 a Parigi. La sua notorietà si deve in particolar modo al progetto rivoluzionario di concludere un trattato internazionale sul clima nonché di stabilire a 2°C il limite massimo del riscaldamento globale, considerando che proprio nel corso del 2014 il tasso di anidride […]

CONTINUA A LEGGERE

Le Conferenze di Stoccolma e Rio e il Protocollo di Kyoto: la nascita del regime internazionale di tutela ambientale

La nascita del regime internazionale di tutela dell’ambiente, almeno a livello progettuale, si deve alla Conferenza di Stoccolma (1972), nata sotto l’egida delle Nazioni Unite e istitutiva dell’UNEP, il “Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente”. Roberto Belloni, Manuela Moschella e Daniela Sicurelli, in “Le organizzazioni internazionali”, sottolineano come l’UNEP, oltre alle funzioni che gli sono […]

CONTINUA A LEGGERE

La rivoluzione “senz’armi”: il Rock ‘n’ Roll

Nel 1954 prorompe sul panorama musicale internazionale il 45 giri, riscuotendo fin da subito un successo delirante da parte del pubblico e vendendo milioni di copie in tutto il mondo; ad aprile dello stesso anno, come una bomba destinata a deflagrare sul mercato discografico, Bill Haley e i suoi Comets pubblicano Rock Around the Clock, […]

CONTINUA A LEGGERE