Tony Tammaro, “maestro” della melodia napoletana

Da Edoardo Bennato a Renato Carosone, con lievi passaggi su Enzo Iannacci, sono tanti i nomi di rilievo, maestri ispiratori di questo artista “di piazza” che tanto deve anche al padre, Egisto Sarnelli, suo primo vero insegnante di chitarra.

Tony artisticamente nasce nel 1990, prima dell’avvento di internet, quando per un artista emergente farsi conoscere era difficile. Allora le cassette “piratate” erano utili per iniziare a far parlare di sé, ma non per guadagnare: è per questo che, sorridendo, il cantante ci racconta del suo rapporto di odio e amore con il mondo del “masterizzato”.

Dal suo esordio, dal suo primo disco, dai suoi usi e costumi, Tony ha portato la sua musica ad un linguaggio espressivo verace che, anche con toni dissacranti e inusuali, ha fatto parlare e continua a far parlare di sé.

I figli e le risate: queste le sue mission di vita, da vivere e cantare nelle feste patronali e sulle piazze di tutti i 550 comuni della Campania, dove Tony è per molti davvero una star! Il suo mestiere è scrivere canzoni, ma sempre in chiave positiva, che siano veicoli di speranza, perché, a suo dire, “la gente ascolta dischi per rilassarsi, dato che la vita è già difficile di suo…”

Nasce così anche l’idea di scrivere, assieme Ignazio Senatore, il libro “Io, Tony Tammaro. Antidepressivo naturale (senza effetti collaterali)”, proprio per portare un sorriso e giocare sul suo cognome e sul personaggio del tamarro: un ex contadino, disadattato che si ritrova a vivere nei palazzi, provenendo dal mondo campestre e che, quindi, non è avvezzo ai modi gentili e al bon ton.

Dal padre, Egisto Sarnelli, sino ad oggi, noi vediamo in Tony un “tamarro” nuovo, un giovane che si misura con il cinema con i libri e con la voglia di esaltare la sua città, con sprazzi e versi di vita vera.

In prossima uscita anche un nuovo disco, che era pronto già dal 23 aprile scorso, con 10 brani inediti, dal titolo “Maestro”, perchè, ci racconta Tony “dopo 30 anni che canto, la gente mi chiama così…”

Essere audacemente veri e poeticamente nobili, “nuditamente” autentici sono caratteristiche di un vero cantante un vero artista, un grande napoletano, alias, Tony Tammaro.

Related Posts

Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares