AL TEATRO MANZONI ,”IERI E’ UN ALTRO GIORNO”…O FORSE DOMANI?

Una commedia solida,divertente e innovativa quella che va in scena al Teatro Manzoni “Ieri è un altro giorno”. Una “sliding doors” che si apre grazie al potere di uno strano personaggio  e prima che si chiuda tutti entrano ed escono in quello che può sembrare un grande deja vu!

 

Siamo in uno studio di avvocati e  Pietro Paolucci,avvocato irreprensibile,sta per concludere la causa più importante della sua vita. Si trova però coinvolto ,suo malgrado,in una storia contraria alla sua etica a causa del suo capo e di suo genero.

 

Alle sue manie su ordine,disciplina e maialini rosa che si trovano minuziosamente collocati lungo tutto il perimetro dello studio,si aggiunge uno strano personaggio.

Al suo apparire iniziano una serie di avvenimenti particolari:la segretaria che inciampa sempre nello stesso punto,il suo capo che gli chiede sempre la stessa cosa e il telefono che squilla sempre nello stesso momento.

E mentre Paolucci cade in un “momento di ordinaria follia”,si palesa la storia e l’intreccio e soprattutto si rivela al pubblico  il particolare personaggio.

 

Una commedia che vuole sottolineare la relatività del tempo e dell’uso improprio che noi esseri umani ne facciamo. Tempo perso,tempo sprecato,tempo prezioso,senza tempo.

Ma se per uno strano gioco del destino potessimo giocare con il tempo e tornare indietro a nostro piacimento per poterne cambiare il corso ?

Se potessimo modificare gli eventi affinché gli errori vengano corretti?

Chissà cosa faremo noi poveri ominidi se avessimo realmente la “seconda possibilità”? Forse riusciremo a sprecarla!

 

Una commedia divertente,interpretata da attori che hanno fatto sorridere e riflettere il pubblico. Un cast particolarmente ben assortito dai tempi comici perfetti…

 

Se io avessi una seconda possibilità…la rivedrei volentieri!

 

 

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares