Onorata Società, il lato oscuro della politica

Uscito lo scorso novembre, il romanzo Onorata Società racconta la storia di Pierluigi Aragonesi, ultimo di tre figli di una modesta famiglia dell’entroterra siciliano.

Edito Bonfirrari editore, il romanzo è scritto a quattro mani dai catanesi Cirino Cristaldi e Mirko Giacone.

La storia, in apparenza semplice, svela poi nel corso delle pagine una trama ricca di colpi di scena e misteri in un ambiente fitto di sotterfugi e compromessi.

Pierluca Aragonesi è difatti un ragazzo come tanti altri di provincia che si trasferisce a Roma per studiare ed inseguire i propri sogni, prendendo così le distanze dalla vita che era stata designata per lui dalla propria famiglia.

Il ritorno al nido, al termine degli studi universitari, prende una svolta quando il giovane decide di inseguire il suo sogno politico diventando così a soli ventisei anni il più giovane sindaco di Agira.

Due anni dopo, da deputato dell’Assemblea regionale siciliana, il protagonista, ancora ricco di progetti e sogni, si scontra per la prima volta con il sistema. Lo stesso sistema che avrebbe voluto combattere e cambiare ma da cui in realtà ne esce cambiato lui stesso.

A questo punto emerge il vero tema del romanzo: la politica, quella sbagliata, dei giochi di palazzo, delle strategie sottomesse alle logiche di potere, troppo spesso meschine.

Una scalata al potere macchiata inesorabilmente; influenzata da diverse personalità come Orazio Tortorici, eccentrico militante del Partito popolare italiano e dal ricco e potente Cavaliere Armando Giuffrida.

Una storia colma di colpi di scena, in cui corruzione e mistero sono i veri protagonisti.

Related Posts

di
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 share