Currently Browsing: G.P.

Gianrico Carofiglio. TESTIMONE INCONSAPEVOLE

“Questa la storia: è stato ucciso un bambino di nove anni, il corpo viene ritrovato nel fondo di un pozzo. Un terribile delitto di cui è accusato un ambulante senegalese, inchiodato da indizi, testimonianze, e dichiarazioni, un destino processuale dunque già segnato sin dai primi passaggi della narrazione: privo di mezzi, lo attendono una frettolosa […]

CONTINUA A LEGGERE

Generazioni a confronto Voci, dati e parole sulle trasformazioni sociali nell’epoca della tecnoliquidità di Vincenzo Bianculli, Enrico Bisenzi, Marco Pini

Generazioni a confronto Voci, dati e parole sulle trasformazioni sociali nell’epoca della tecnoliquidità di Vincenzo Bianculli, Enrico Bisenzi, Marco Pini by G.P. “Internet ha cambiato profondamente le nostre vite, è una realtà con cui giovani e meno giovani devono confrontarsi quotidianamente, senza censurare o, al contrario esaltare la rete, ma cercando di navigare in sicurezza, […]

CONTINUA A LEGGERE

FRANCESCO CARINGELLA OLTRE OGNI RAGIONEVOLE DUBBIO

“Caringella costruisce un legal thriller affilato ed avvincente un sofisticato giallo giudiziario ambientandolo a Bari la sua città natale, narrato dal punto di vista della giuria chiamata a decidere su un controverso caso di omicidio, un bellissimo romanzo, scenografie giudiziarie combacianti con la realtà, note delicate che sottolineano la fragilità e la forza di un […]

CONTINUA A LEGGERE

Massimo Gramellini Prima che tu venga al mondo

“Un viaggio interiore da intraprendere sia in veste di figli che di genitori. Un padre, un figlio, l’attesa e le cicatrici del passato: tutto questo e molto altro è “Prima che tu venga al mondo”, l’emozionante libro di Massimo Gramellini. Immancabile la sua ironia, così come le lacrime che scendono quando ci si perde tra […]

CONTINUA A LEGGERE

Andrea Spiri L’ultimo Craxi Diari da Hammamet

“Oh mia patria sì bella e perduta, oh membranza dì cara e fatal…” Un coro dalle tonalità sommesse e malinconiche del Nabucco verdiano che ben rappresenta lo stato d’animo di un personaggio umano e politico, coro sussurrato e a volte urlato dalle sponde della città marocchina, prigione dorata di un esilio mai accettato.Questo è molto […]

CONTINUA A LEGGERE