Currently Browsing: Giorgio Grande

Il Maggio dei Libri

Nel piccolo comune di Marsciano, luogo che affonda le sue radici storiche molto indietro nel tempo, in un periodo che somiglia effettivamente ad una rinascita, è stata promossa un’iniziativa che prende il nome di Maggio dei libri, e che si potrà svolgere in presenza: una rinascita attraverso la letteratura. Il Comune ha promosso un ciclo […]

CONTINUA A LEGGERE

Odisseo

La grande fortuna del mito di Odisseo nasce all’interno dell’ottavo cerchio infernale, nella bolgia dei consiglieri fraudolenti, dove Dante incontra l’eroe e, dandogli voce, scolpisce l’eterna immagine di quest’anima indomita, insofferente ai limiti umani, desiderosa di essere metafora dell’esistenza (Inferno XXVI). Preziosa e diffusa risorsa all’interno della letteratura di ogni tempo, tale immagine attraversa i […]

CONTINUA A LEGGERE

Il ratto di Proserpina: dai versi di Ovidio al marmo del Bernini

L’episodio mitico del rapimento di Proserpina è presente sia in Claudiano (De raptu Proserpine) sia in Ovidio (Metamorfosi, V, 385-424) i quali riscrivono in versi questo racconto: il re degli inferi colpito da una freccia scoccata dall’arco di Amore (convinto a sua volta da Venere), volgendo lo sguardo verso un prato sulle rive del lago Pergusa a Enna, […]

CONTINUA A LEGGERE

Il David di Bernini: dalla virtus rinascimentale all’actio barocca.

Unica scultura, tra le quattro borghesiane, in cui viene rappresentato un tema biblico, il David era stato inizialmente commissionato a Bernini dal cardinal Montalto nel 1623. La prematura morte del cardinale diede poi la possibilità a Scipione Borghese di rilevare la scultura, azione che permise all’artista di concluderla in poco più di sette mesi, interrompendo […]

CONTINUA A LEGGERE

Apollo e Dafne, dal dramma al suo scioglimento

«Non appena ebbe finita la preghiera, un pesante torpore gli prese le membra; il tenero petto viene cinto da un sottile corteccia, i capelli si allungano in fronde, le braccia in rami: il piede poco prima tanto veloce aderisce in inermi radici, il volto sparisce in una cima; rimane in essa soltanto la lucentezza» Questi […]

CONTINUA A LEGGERE

Bernini e la rivitalizzazione del mito

Nelle opere scultoree di Gian Lorenzo Bernini conservate nella Galleria Borghese, cuore pulsante dell’arte nel cuore pulsante di Roma, possiamo ammirare come i temi mitici e biblici prendono vita nella dinamicità del rilucente marmo in cui sono scolpite. Con Bernini lo stile barocco raggiunge vette altissime, ma la sua prima maturazione artistica risiede nella realizzazione […]

CONTINUA A LEGGERE