Currently Browsing: Michele Santulli

CIOCIARI IN TELEVISIONE

“Semipresidenzialismo alla ciociara” o “Ciociaria terra di pecorai” concetti espressi da due famosi politici e il termine ‘ciociaro’ che non di rado esce dalla bocca di noti personaggi televisivi, e non solo televisivi, a significare non un complimento! Adesso in una trasmissione del 21 settembre scorso ‘I soliti ignoti’ hanno presentato al pubblico italiano un […]

CONTINUA A LEGGERE

MUSEI E…ROTATORIE

Potremmo aggiungere: progresso e sviluppo, civiltà e consumismo, cultura e ignoranza, benessere e miseria, ecc. In Ciociaria grande fervore per maestose rotatorie, per palazzoni, per l’abbattimento hitleriano dei ‘pini killers’ lungo la Casilina e non solo: ora ricchezza di tabelloni pubblicitari, con la benedizione di tutte le autorità preposte. In questi giorni a Pescara, invece, […]

CONTINUA A LEGGERE

HANNO PAURA DELLA CIOCIARIA. SECONDA PARTE

E’ proprio così, è una pagina singolare della storia che questa regione ai piedi di Roma venga da sempre emarginata e oscurata: tale stato di fatto fu già rilevato da una delle commissioni istituite dopo il 1870: ”non si comprende come mai una nobilissima parte d’Italia, quella che volgarmente chiamasi Ciociaria…..sia stata fino ad oggi […]

CONTINUA A LEGGERE

BENIGNO CRESPI E ADRIANO OLIVETTI

Nell’attuale momento della nostra vita comune l’economia assume più il sapore della finanza che dell’impegno industriale cioè più speculazione che lavoro e attività, senza parlare della mai abbastanza vituperata e immorale delocalizzazione, alla presenza di una componente politica che in larga parte è più degna della berlina e della gogna che della gratitudine delle persone, […]

CONTINUA A LEGGERE

TRE DONNE: COROT, VAN GOGH E PICASSO

Quali donne e quale fortuna inesprimibile: l’una, immigrata, in giro per le strade di Parigi ballando e suonando il tamburello, nel suo costume ciociaro, diciottanni; l’altra americana, capitalista, cultrice d’arte, resa immortale da Picasso e la terza, moglie di un postino, madre di tre figli, proletaria, tramandata ai posteri da Van Gogh! E quali le […]

CONTINUA A LEGGERE

AMLETO CATALDI E IL CAPOLAVORO DEL PINCIO

E’ stato un periodo lungo, il covid ha dato il proprio fatale contributo, ma alla fine l‘ufficio preposto del Comune di Roma Capitale ha nuovamente installato la targa ‘Largo Amleto Cataldi’ davanti alla Casina Valadier, al Pincio. Si ricorderà che quasi tre anni fa un colpo di vento particolarmente feroce ha infierito contro la targa […]

CONTINUA A LEGGERE

CIOCIARIA…PER TUTTI

E’ inaudito come una delle regioni più antiche del Paese e quella sicuramente più ricca di avvenimenti storici costitutivi e fondativi, quella che ha dato capitali apporti di civiltà e di cultura all’Europa e all’Italia medesima, risulti da sempre quasi azzerata comunque emarginata e sconosciuta, per di più anche ai propri abitanti! Infatti chiedere a […]

CONTINUA A LEGGERE

AMLETO CATALDI, L’ARTISTA DEL RE

Amleto Cataldi, lo scultore di Roma, comincia ad uscire fuori dal nebbione in cui era rimasto emarginato a causa dei cinque anni della sua vita trascorsi in regime mussoliniano. Furono i cinque anni in cui videro la luce opere d’arte che oggi più che allora rendono omaggio al creatore e allo stesso tempo gratificazione e […]

CONTINUA A LEGGERE

IL PAPA INFALLIBILE DI VAN GOGH!

Al Museo Van Gogh di Amsterdam è riconosciuto il ruolo di solo portavoce insindacabile dell’artista e in particolare di esclusiva autorità su tutto quanto concerne la autenticità delle opere e la loro periodizzazione: si tratta della infallibilità incondizionata che il Cattolicesimo riconosce al proprio Papa: è già stato ufficialmente evidenziato tale -legittima? legale?- “pretesa al […]

CONTINUA A LEGGERE

UN MUSEO D’ARTE, LA BELLEZZA, A CASSINO

Nell’anteguerra i rapporti e le interrelazioni tra il Sacro Monte e Cassino erano di natura quasi familiare, tante le contingenze e le situazioni che li tenevano uniti e legati e anche i pellegrini e i visitatori che da ogni dove visitavano l’Abbazia, non mancavano sovente di fermarsi e soggiornare in città. E’ la distruzione nefasta […]

CONTINUA A LEGGERE