Currently Browsing: Libri

L’amore brucia come zolfo: l’impronta del destino nelle vite di schiavi e padroni

L’amore brucia come zolfo: l’impronta del destino nelle vite di schiavi e padroni Titolo: L’amore brucia come zolfo Autore: Lucia Maria Collerone Genere: Romanzo storico/di formazione Casa Editrice: WriteUp Site Collana: #partenogenesi Pagine: 208 Codice ISBN: 978-88-85629-36-3 A cura di Antonella Quaglia L’amore brucia come zolfo di Lucia Maria Collerone è una storia toccante e […]

CONTINUA A LEGGERE

Il “Palpa”, il più forte di tutti.

Questa è la storia del “Palpa”, campione di tennis mancato, perché poteva diventare uno dei più forti al mondo, e lo dicono tutti quelli che l’hanno incrociato, da Panatta a Bertolucci, da Nargiso a Canè, e invece Roberto Palpacelli è finito in un tunnel fatto di droga e alcol, e la sua carriera da tennista […]

CONTINUA A LEGGERE

Onorata Società, il lato oscuro della politica

Uscito lo scorso novembre, il romanzo Onorata Società racconta la storia di Pierluigi Aragonesi, ultimo di tre figli di una modesta famiglia dell’entroterra siciliano. Edito Bonfirrari editore, il romanzo è scritto a quattro mani dai catanesi Cirino Cristaldi e Mirko Giacone. La storia, in apparenza semplice, svela poi nel corso delle pagine una trama ricca […]

CONTINUA A LEGGERE

METà un libro da sfogliare

Un libro, inizia e si riempie da un racconto, un racconto si nutre di ricordi, i ricordi si cibano di sensazioni e sentimenti, e il sentire si anima dalla passione, da c’era una volta, come se fosse una fiaba. Il nostro c’era una volta nel libro di Ugo Patierno chef di professione con la passione […]

CONTINUA A LEGGERE

Fuori dal nido dell’aquila, di Sherif Troka

Edito Bonfiirraro Editore, Fuori dal nido dell’Aquila è l’esordio letterario di Sherif Troka, scrittore albanese, classe ’68, trasferitosi in Italia nel 1992. Un viaggio non facile, sia per la separazione dalla su terra natia per problemi lavorativi e sia per lo spostamento, avvenuto attraverso una zattera di migranti. Lo sbarco in Abruzzo, ha permesso a […]

CONTINUA A LEGGERE

Daylight. La libellula e il tulipano rosso di Lisa Di Giovanni

È piuttosto difficile far poesia e, a maggior ragione, recensirla. Troppe le “licenze”, le libertà stilistiche, le variabili emozionali (di chi scrive, ma anche di chi legge). E se la poíesis già ai tempi di Erodoto coincide con un atto di creazione, è comprensibile come esprimere un giudizio su di un mondo immaginario “fatto dal […]

CONTINUA A LEGGERE

Spyros, il marinaio italiano

È un giorno d’inverno. Giuseppe, dopo una lunga vita vissuta tra gioie, dolori, entusiasmo, tenacia e tante avventure, ha appena esalato il suo ultimo respiro. La morte lo ha preso, ma inizia a percepirsi più vivo che mai e incomincia a ripercorrere a ritroso un viaggio nelle memorie del proprio passato. Partendo dall’infanzia, i suoi […]

CONTINUA A LEGGERE

Prefazione La Matrix Europea

Quel cecchino non ci perdeva mai di vista, seguiva dall’alto ogni nostro passo. Disteso sul tetto del Marriott Hotel di Copenaghen con il volto coperto. Era il 29 Maggio 2014. La prima versione di questo libro era da poco andata in stampa. Quella presenza dall’alto mi rendeva nervoso. Percepivo che lo zoom del binocolo gli […]

CONTINUA A LEGGERE

Tempo rubato, sulle tracce di un rivoluzione possibile tra vita, lavoro e società

“È il racconto di una guerra condotta dalle classi dominanti contro le classi dominate, di chi sta in alto contro chi sta in basso. Il tempo inteso come campo di battaglia, terreno di un conflitto tra desideri di autonomia e imperativi di comando […]Il tempo sottratto alla realizzazione del sé, il tempo rubato agli affetti […]

CONTINUA A LEGGERE

Francesco Amodeo, ‘Matrix Europea’. Siamo schiavi, viviamo dentro una prigione senza sbarre, ma possiamo scegliere se vedere la realtà e combatterla oppure continuare a dormire, fingendo di non capire

“Il nuovo campo di battaglia si chiama mercato libero, lo spread è l’ultimatum. Organizzazioni sovranazionali fungono da quartier generale, le banche speculative come droni individuano il bersaglio ed in maniera invisibile lo colpiscono seminando morte e distruzione. Non ci sono soldati che in mimetica si aggirano in fangosi campi ma colletti bianchi che in abiti […]

CONTINUA A LEGGERE