Frantoio Oleario Bitontino, qualità e passione da oltre 100 anni

Bitonto, in provincia di Bari, è conosciuta come la “Città degli Ulivi”. Pregiate varietà di olive che si trovano soltanto qui, infatti, sono ancora oggi raccolte rigorosamente a mano nella zona del barese, in quelle campagne di terra rossa baciate dal sole pugliese che fanno ormai parte dell’immaginario collettivo e condiviso di ogni italiano.

Ed è proprio qui che, nel 1915, Francesco Minenna, uno dei precursori della produzione di olio evo che ha reso questo prodotto locale conosciuto in tutta la nazione e nel mondo, ha fondato il Frantoio Oleario Bitontino, ormai una delle più affermate realtà del settore che da oltre 100 anni ha potuto contare su ben quattro generazioni che si sono susseguite e che, con passione e dedizione, si sono dedicate all’azienda e ai suoi frutti, decretandone il successo.

«Il clima, l’aria e la composizione del suolo del territorio circostante offrono l’habitat naturale ai nostri ulivi, i cui frutti, raccolti direttamente dall’albero una volta giunti a maturazione, ci permettono di produrre olio evo di qualità e dalle caratteristiche organolettiche pregiate, tali da annoverarlo tra i migliori oli evo d’Italia», spiega Antonio Minenna, oggi alla guida del frantoio.

L’Olio Extravergine d’oliva del Frantoio Oleario Bitontino è ottenuto tramite estrazione a freddo di tre varietà pregiate di olive: Coratina, Frantoio e Picholine, tipiche del territorio di riferimento. Sono raccolte manualmente al giusto livello di maturazione e, successivamente, vengono molite entro 24 ore con antiche macine in granito e spremute a freddo. Questo procedimento, che unisce alle tecnologie più moderne le antiche tecniche a garanzia di una qualità come quella di un tempo, consente di ricavare un olio extravergine d’oliva a basso livello di acidità, inferiore allo 0,5% e dalle caratteristiche organolettiche pregiate.

L’olio evo del frantoio oleario bitontino è disponibile in due differenti varianti. C’è il Fruttato, prodotto solo con olive pugliesi di varietà Coratina (etichetta nera), e quello Delicato, prodotto solo con olive pugliesi di varietà Frantoio e Picholine. Entrambe le tipologie sono perfette per sposarsi sia con la tradizione culinaria mediterranea che per sperimentare piatti provenienti da tutto il mondo. D’altronde, l’olio evo è ottimo sia a crudo che in cottura, e non sono pochi gli chef e i ristoranti di prestigio che hanno deciso di utilizzare i prodotto del frantoio nelle loro cucine.

Il Frantoio Oleario Bitontino è stato, infatti, partner ufficiale agli Chef Awards 2018, e si è aggiudicato la medaglia d’argento al concorso EVO IOOC – EVO International Olive Oil Contest. Se avete voglia di provarlo anche voi e di sperimentarlo ai fornelli, è possibile acquistare i prodotti presso la sede dell’azienda oppure attraverso un intuitivo store online. Ma perché non regalarlo o utilizzarlo anche come ricordo per le occasioni speciali?

Frantoio Oleario Bitontino, infatti, propone diverse soluzioni per chi desidera regalare i prodotti dell’azienda in occasione di feste, ricorrenze, presentazioni, cerimonie, banchetti ed eventi di ogni tipo. In particolare, ha ideato una linea di oliere in ceramica perfette come alternativa alle classiche bomboniere. Oltre alle confezioni che potremmo definire “da utilizzo quotidiano”, disponibili nei diversi formati da 5l, 750gr. e 250 gr., il frantoio ha a disposizione delle “confezioni luxury “, composte da diversi orci in ceramica da 500 cl, perfette come souvenir per gli ospiti in occasioni come matrimoni, lauree, battesimi e altre celebrazioni, o semplicemente come regali speciali.

Da un partnership con Rosa Lisi Bomboniere, infatti, sono nate l’elegante linea “Cobalto”, o la colorata linea “Iris”, oppure la particolare linea “Puglia” e l’originale linea “Amistad”. In alternativa è possibile ideare il proprio design preferito, per regalare qualcosa di completamente unico e personalizzato

Related Posts

di
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares