Chef Piero Notarnicola. Quando la terra parla

Far parlare la propria terra, omaggiarla con delle creazioni proprie e far trionfare il passato vestito di modernità sono le caratteristiche del giovane chef pugliese Piero Notarnicola

mo

Piero ha avuto sin da giovane la voglia di indossare la divisa da Chef, da quando da 13 anni seguendo i consigli della mamma, si accingeva a fare da aiuto pasticcere, e poi di lì a poco la scuola alberghiera.

Tante le esperienze professionali, tanti i maestri, ma a seguirlo e a dettare la sua mano nel creare opere eccelse, ovvero piatti unici è la sua passione, la sua determinazione e la sua tenacia.s

Oggi è Executive Chef a Pianello del Lario in provincia di Como,  ristorante di Serena Pedrazzini e Stefano lurati, un locale accogliente con 50 coperti, molto elegante e raffinato.

A farla da padrona è la sua cucina una cucina pugliese rivisitata, come il polipo in doppia cottura su salsa di pistacchio, o ancora spaghetti gamberi rossi e purea di ceci, piatti che da soli decantano il mare, ma nello stesso tempo riscoprono la terra, le radici, il passato moderno.

Piero è un maestro in questo, un vero artista, sa equilibrare e dosare gli ingredienti, sa esaltare la materia prima, sa davvero trionfare tutti i cinque sensi, in un risultato che è sublime e originale nello stesso tempo.

È un vero artigiano del suo mestiere, che sa leggere le lenti del tempo, mantiene intatta la tradzione ma nello stesso tempo si vota all’innovazione;è un artigiano innovatore che  ama raccontare il proprio lavoro, portandolo  fuori dai confini del proprio territorio che si ama e che si vive.

Come diceva il poeta Pier Palo Pasolini: “Solo nella tradizione è il mio amore”

Piero ama davvero la sua terra e con lei accanto fa trionfare la sua cucina.

 

Box informazioni:

natarnicolapiero@libero.it

 

A cura del direttore

Related Posts

di
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares