I nuovi appuntamenti di Roma Culture Dal 23 febbraio al 1° marzo 2022 Il programma degli eventi è disponibile su culture.roma.it, sui canali FB e IG @cultureroma, TW culture_roma e con #CultureRoma

I nuovi appuntamenti di Roma Culture

Dal 23 febbraio al 1° marzo 2022 Il programma degli eventi è disponibile su culture.roma.it,

sui canali FB e IG @cultureroma, TW culture_roma e con #CultureRoma

Roma, 22 febbraio 2022 – Al via una nuova settimana di eventi di Roma Culture. Tante le proposte offerte dalle istituzioni culturali cittadine. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito culture.roma.it e sui canali social di @cultureroma. Ecco alcuni degli appuntamenti in programma.

TEATRO E DANZA

Per la stagione di Balletto del Teatro dell’Opera, sul palco del Teatro Costanzi dal 25 febbraio al 3 marzo arriva Forsythe / Inger / Blanc, un trittico di coreografie realizzate da tre maestri della danza contemporanea. Le serate si aprono con Herman Schmerman di William Forsythe su musiche di Thom Willems; proseguono con Walking Mad di Johan Inger sulle note del Bolero for Orchestra di Maurice Ravel e di Für Alina for piano di Arvo Pärt; chiude From Afar di Nicolas Blanc su musica di Ezio Bosso. Sul palcoscenico: étoiles, primi ballerini, solisti e corpo di ballo del Teatro dell’Opera di Roma. Principali interpreti: Susanna Salvi, Claudio Cocino, Michele Satriano, Alessio Rezza. Costumi di Gianni Versace e William Forsythe, Johan Inger, Anna Biagiotti. Spettacoli: da martedì a venerdì ore 20; sabato ore 18; domenica ore 16.30. Biglietti online su https://www.ticketone.it.

All’Auditorium Parco della Musica in programma gli ultimi appuntamenti di Equilibrio, il festival della danza contemporanea di Roma. La serata di giovedì 24 febbraio vedrà eccezionalmente il susseguirsi, dalle ore 21, delle due coreografie firmate da Maguy Marin e da Alessandro Sciarroni. La Marin presenterà un brano intenso e poetico, Duo D’Eden, e a seguire la compagnia Collettivo Cinetico, guidata da Francesca Pennini, interpreterà il terzo capitolo del progetto Dialoghi, composto da Alessandro Sciarroni dal titolo In a Landscape. La serata conclusiva del festival, sabato 26 febbraio, si comporrà di due spettacoli: alle ore 18 Carbon Song Cycle, una creazione originale per il festival prodotta dalla Fondazione Musica per Roma in collaborazione con l’American Academy. Le musiche sono composte dalla performer e cantante statunitense Pamela Z, interpretate dal PMCE – Parco della Musica Contemporanea Ensemble con la direzione musicale di Tonino Battista, e con la performance coreografica di Francesca Pennini di Collettivo Cinetico. A chiudere il festival, alle ore 21, lo spettacolo in tre parti dal titolo Triple del coreografo americano Richard Siegal. Un balletto per raccontare la diversità, fisica, sessuale, culturale. Biglietti online su https://www.ticketone.it.

Al Teatro Tor Bella Monaca, in Sala Grande mercoledì 23 febbraio replica di Amor ch’a nullo amato amar perdona, spettacolo tratto dal testo “Parole d’amore per parlare d’amore” di David Conati, con Miriam Mesturino, Isabella Giannone e Francesco Branchetti che firma anche la regia, con la partecipazione di Giuliana Maglia. Giovedì 24 e venerdì 25 febbraio in scena Stefano Masciarelli e Fabrizio Coniglio con Chi si accontenta, gode! una commedia musicale che unisce leggerezza, risate e riflessione. Sabato 26 e domenica 27 febbraio la Compagnia Salvatore Della Villa rappresenta Il veleno del teatro un classico della produzione iberica contemporanea.

In sala Piccola dal 24 al 26 febbraio arriva in scena 7 contro Tebe, la famosa tragedia di Eschilo rivisitata in chiave comica, con Gabriele Carli, Giulia Gallo, Giovanni Guerrieri, Enzo Iliano. Domenica 27 febbraio alle ore 11 con Sono innocente!…Il mistero del delitto di Cogne torna la rassegna Processi a Teatro con Beatrice Palme, Elisabetta Magrini, Luigi di Majo, Edgardo Valentini, Ferdinando Abbate. Infine martedì 1° marzo debutta Le storie del mondo tratto da “Le Metamorfosi” di Ovidio, di e con Roberto Nobile (repliche fino a sabato 5). Spettacoli ore 21; domenica ore 17.30. Biglietti online su https://www.vivaticket.com.

Al Teatro del Lido di Ostia venerdì 25 febbraio L’Accademia I Colori della Musica presenta Viaggio nell’anima uno spettacolo che unisce teatro, parole, musica e introspezione, creato e diretto da Emanuela Chiodi, in scena al pianoforte, assieme a Eros Mele al clarinetto e con la recitazione dell’attore Salvatore Iermano. Sabato 26 febbraio Qui e Ora Residenza Teatrale e Zebra presentano Ladies Body Show con Francesca Albanese, Silvia Baldini e Laura Valli per la regia di Silvia Gribaudi e Matteo Maffesanti. Una performance che porta l’attenzione su come ognuno di noi scelga, selezioni, elimini, giudichi attraverso lo sguardo. Spettacoli ore 21. Biglietti online su https://www.vivaticket.com.

Al Teatro Argentina proseguono fino al 27 febbraio le repliche di La metamorfosi di Franz Kafka, adattamento e regia di Giorgio Barberio Corsetti, con Michelangelo Dalisi, Roberto Rustioni, Sara Putignano, Anna Chiara Colombo, Giovanni Prosperi, Francesca Astrei, Dario Caccuri. Un classico della letteratura che mantiene un forte aggancio alla contemporaneità, grazie all’esplorazione, ora tragica ora comica, del tema dell’isolamento, della perdita di contatti, della depressione determinata da alienazione ed estraniamento. Spettacoli: mercoledì e sabato ore 19; giovedì e venerdì ore 20; domenica ore 17. Biglietti online su https://teatrodiroma.vivaticket.it.

Al Teatro India in scena fino a domenica 27 febbraio lo spettacolo Destinazione non umana della Compagnia Fort Apache Cinema Teatro che vede coinvolti gli interpreti di FACT, attori ed ex detenuti formatisi all’interno delle carceri di provenienza e oggi professionisti di cinema e palcoscenico. La rappresentazione, scritta e diretta da Valentina Esposito, porta in scena una riflessione profonda sul tema tragico della predestinazione, della malattia, della morte, della precarietà e brevità dell’esistenza. Martedì 1° marzo alle ore 20 (in replica mercoledì 2) per la rassegna di danza Grandi Pianure, debutta invece la coreografa e danzatrice Annamaria Ajmone con La notte è il mio giorno preferito, una riflessione sul rapporto con l’Altro attraverso una meditazione sugli animali e gli ecosistemi in cui vivono. Spettacoli ore 20; domenica ore 18. Biglietti online su https://teatrodiroma.vivaticket.it.

MUSICA

Nell’ambito della programmazione dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, mercoledì 23 febbraio alle ore 20.30, nella Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica, il controtenore Raffaele Pe e l’ensemble La Lira di Orfeo, saranno protagonisti di un programma dedicato al compositore Claudio Monteverdi dal titolo #solomonteverdi. Un viaggio musicale intorno alle composizioni più intime di Monteverdi, con una raccolta di canzoni e mottetti per condividere uno speciale sguardo sulla sua musica.

Nella Sala Santa Cecilia invece, giovedì 24 febbraio alle ore 19.30 (repliche venerdì 25 ore 20.30 e sabato 26 ore 18), il maestro Daniele Gatti torna a dirigere l’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia in due composizioni del grande repertorio sinfonico austro-tedesco: la Sinfonia n. 4 “Italiana” di Felix Mendelssohn e la Sinfonia n. 1 “Titano” di Gustav Mahler. Il concerto di venerdì 25 sarà anticipato alle ore 19 da un Preludio, una conferenza di Daniele Spini per approfondire i brani del programma sinfonico previsto e per scoprire la storia e il contesto in cui le opere hanno visto la luce. Biglietti online su https://www.ticketone.it.

Per gli appuntamenti della Fondazione Musica per Roma, all’Auditorium Parco della Musica, venerdì 25 febbraio alle ore 21 arriva la band britannica The Pineapple Thief, per un live ricco di suoni post-rock e melodie malinconiche. Domenica 27 febbraio torna la Tarantella del Carnevale con Ambrogio Sparagna e l’Orchestra Popolare Italiana. Una grande festa per tutti, piccoli e grandi, con la partecipazione di tante maschere e danzatori tradizionali che animeranno a ritmo di travolgenti e vertiginose tarantelle gli spazi dell’Auditorium e che si concluderà con un concerto, alle ore 18, nella Sala Sinopoli. Lunedì 28 febbraio in programma, alle ore 21, un triplo appuntamento: in Sala Petrassi per Lezioni di rock. Storie italiane, nell’incontro Lucio Dalla. Il grande illusionista, Gino Castaldo ed Ernesto Assante ripercorreranno le tappe fondamentali dell’avventura musicale del grande artista bolognese; sul palco della Sala Sinopoli, invece, il cantautore Giorgio Poi presenterà il nuovo progetto discografico Gommapiuma; nel Teatro Studio Borgna il compositore Massimo Nunzi, accompagnato da Elisabetta Antonini (voce ed elettronica), Fabio Zeppetella

(chitarra), Domenico Sanna (pianoforte), Gabriel Marciano (sassofono contralto), Giulio Scarpato (contrabbasso e basso elettrico) e Marco Valeri (batteria), si esibirà nel concerto Six voices for a Voyager. Biglietti online su https://www.ticketone.it.

Alla Casa del Jazz venerdì 25 febbraio il sassofonista e compositore Gianluca Vigliar in Quintet con Francesco Fratini (tromba), Andrea Biondi (vibrafono), Vincenzo Florio (Dbass), Marco Valeri (drums) presenta le musiche dell’album Plastic Estrogenus, mentre sabato 26 febbraio si esibiranno i Three Peaks composti da Antonio Floris (chitarra elettrica), Alessandro Bintzios (contrabbasso, basso elettrico), Cesare Mangiocavallo (batteria, sintetizzatori, campionatori). Domenica 27 febbraio alle ore 11 torna invece la rassegna Storie poco standard, gli incontri con Luca Bragalini dedicati ad altrettante canzoni diventate standard di jazz. In questo terzo appuntamento si parlerà di I’ve grown accustomed to her face: il Pigmalione del jazz. Inizio concerti ore 21. Biglietti online su https://www.ticketone.it.

CINEMA

Alla Casa del Cinema, mercoledì 23 febbraio alle ore 19 si terrà l’incontro con il regista Leonardo Di Costanzo, condotto da Piero Spila, Franco Montini e Francesco Crispino. Seguirà la proiezione del film A scuola (2003) presentato dallo stesso regista. Giovedì 24 febbraio alle ore 18, Luca Martera presenterà il suo libro HARLEM, il film più censurato di sempre (La Nave di Teseo / Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, 2021). Seguirà la proiezione del film HARLEM (Italia, 1943) di Carmine Gallone, nella sua versione integrale. Tutta la storia del film di propaganda fascista più razzista, antiamericano e antisemita e, per queste ragioni, più censurato dell’intera storia del cinema italiano. La rassegna Sala Europa propone invece, lunedì 28 febbraio alle ore 20.30, la proiezione del film Un Cuento Chino (Argentina, Spagna, 2011) di Sebastián Borensztein. È la storia di Roberto che, a causa di alcuni drammatici eventi, si è chiuso in una profonda solitudine. L’arrivo del giovane cinese Jun, che non parla lo spagnolo e che è arrivato a Buenos Aires in cerca di uno zio, cambia la situazione. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Al Nuovo Cinema Aquila lunedì 28 febbraio e martedì 1° marzo alle ore 20 il regista Franco Angeli incontrerà il pubblico per la proiezione del suo film La vera storia di Luisa Bonfanti. Fino a mercoledì 2 marzo proseguiranno le proiezioni del film G!ulia – Una selvaggia voglia di libertà di Ciro De Caro e del documentario Ennio di Giuseppe Tornatore. Biglietti in vendita esclusivamente al botteghino del cinema.

ARTE

Al MACRO giovedì 24 febbraio, dalle ore 18 inaugura la mostra Touch, colour and fold della graphic designer lituana Goda Budvytytė che completa il programma del museo per l’inverno 2022. L’artista esplora il processo di creazione di un libro, a partire dalla materia prima, la carta, passando poi per l’inchiostro e la rilegatura, e considerando l’importanza del tatto al pari della vista. Tra le diverse collaborazioni interdisciplinari attivate nel progetto, venerdì 25 febbraio alle ore 18.30 e sabato 26 febbraio alle ore 15.30, la coreografa e performer canadese Ula Sickle condurrà una serie di sessioni guidate all’interno dello spazio espositivo (info e iscrizioni: edu@museomacro.it). Inoltre, sempre giovedì 24 febbraio alle ore 19, nella Sala Polifonia, si terrà Trees are Columns with Clouds on Top, sound performance di Ramona Ponzini nell’ambito della mostra Autoritratto come Salvo che si concluderà domenica 27 febbraio.

Proseguono invece le altre mostre: fino al 16 marzo l’installazione Cut a Door in the Wolf di Jason Dodge; fino al 22 maggio Farces and Tirades di Nicolás Guagnini e Remoria ispirata al racconto dell’anti-Città Eterna di Valerio Mattioli; fino al 12 giugno Four Musical Procedures dedicata all’etichetta musicale Presto!? fondata dal musicista elettronico Lorenzo Senni. Ingresso gratuito. Orari: martedì, mercoledì, giovedì e venerdì ore 12-19; sabato e domenica ore 10-19. Ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura.

Al Mattatoio, giovedì 24 febbraio nell’ambito del programma triennale Dispositivi sensibili ideato da Angel Moya Garcia, inaugura il progetto Periferia dell’agonia di Teresa Margolles (Culiacán, Sinaloa, Messico, 1963), artista visiva che esamina le cause e le conseguenze sociali della morte

attraverso opere d’arte che si concentrano sui temi della violenza, del genere e dell’alienazione. E’ tra le artiste che più hanno trattato il tema della brutalità della guerra tra narcotrafficanti e forze dell’ordine nella Repubblica Messicana, realizzando opere dalle quali emerge una ferma condanna della violenza e a ciò che essa produce nelle famiglie delle vittime, nelle comunità e nello spazio urbano. Il progetto presentato si articola in un’installazione ambientale nel padiglione 9B e in una serie di azioni che si svilupperanno durante tutta la durata della mostra, permeando sia l’interno dello spazio espositivo che lo spazio urbano della città. L’installazione è costituita da un perimetro di tende industriali in plastica rossa, concepito come un corpo trafitto, ferito, attraversato e attraversabile. All’interno di questo perimetro, un grande tavolo retroilluminato ospita una tela lunga ventitré metri usata in passato per coprire i corpi di persone assassinate, scandendo un percorso sinestetico in cui il pubblico è invitato a camminare perifericamente intorno all’agonia dell’altro. Fino al 19 giugno, visitabile ad ingresso libero da martedì a domenica ore 11-20.

Al Palazzo delle Esposizioni domenica 27 febbraio si concludono la mostra Toccare la bellezza. Maria Montessori Bruno Munari (ad ingresso gratuito) ed il progetto espositivo Tre stazioni per Arte-Scienza, con le sue tre sezioni dedicate ad altrettanti punti di vista: storico (La scienza di Roma. Passato, presente e futuro di una città), artistico (Ti con zero) e della ricerca scientifica contemporanea (Incertezza. Interpretare il presente, prevedere il futuro). Nell’ambito di quest’ultimo,

mercoledì 23 febbraio alle ore 10 e alle 15, il Laboratorio d’arte propone Arte a Contatto, una visita tattile alla mostra La Scienza di Roma in collaborazione con l’UICI – sezione Roma. Un viaggio nel mondo dell’astrofisica attraverso exhibit tattili e multisensoriali progettati dal Gruppo Inclusione per la Didattica e Divulgazione dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), per creare uno spazio d’incontro e dialogo tra il pubblico vedente e non vedente, per guardare reciprocamente l’arte da nuovi punti di vista (prenotazione obbligatoria: laboratoriodarte@palaexpo.it).

Venerdì 25 febbraio alle ore 19.30, si terrà invece l’ultimo appuntamento del ciclo di Sound performances curate da Xing: protagonista della serata sarà la cantante e sound artist norvegese Stine Janvin che nella live performance Fake Synthetic Music, in collaborazione con il light designer Morten Joh, offrirà un’originale interpretazione di un “rave decostruito”, esplorando le illusioni sonore e ottiche, le emissioni otoacustiche e le sequenze melodiche minimali, con esplicito riferimento alla musica dance elettronica (ingresso con il biglietto della mostra). Orari delle mostre: tutti i giorni ore 10-20; venerdì e sabato ore 10-22.30; chiuso lunedì. Ultimo ingresso 1 ora prima. Biglietti online su https://ecm.coopculture.it.

Nell’ambito degli appuntamenti promossi dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali si segnala che domenica 27 febbraio è l’ultimo giorno per poter visitare la mostra I Marmi Torlonia. Collezionare Capolavori allestita nello spazio Villa Caffarelli dei Musei Capitolini. Sono state invece prorogate fino al 30 aprile le mostre: Prima, donna. Margaret Bourke-White al Museo di Roma in Trastevere, Dante nelle sculture di Pietro Canonica al Museo Pietro Canonica e Alberto Biasi. Tuffo nell’arcobaleno al Museo dell’Ara Pacis. Prorogata fino al 22 maggio la mostra Carta Coreana. Hanji. L’arte contemporanea incontra un sapere antico al Museo Carlo Bilotti.

Sempre nell’ambito della mostra Alberto Biasi. Tuffo nell’arcobaleno, venerdì 25 febbraio alle ore 17.30, nell’Auditorium del Museo dell’Ara Pacis, verrà presentato il volume Alberto Biasi. Antologia critica 1965 – 2021, a cura di Guido Bartorelli e Marta Previti. Il libro raccoglie un’ampia selezione di studi ed analisi sul Maestro e approfonditi apparati storici e bibliografici, ripercorrendone l’intera vicenda artistica. Insieme agli autori interverranno Alberto Biasi e Jolanda Nigro Covre. Inoltre, domenica 27 febbraio alle ore 11, lo stesso artista condurrà una visita guida alla sua mostra coinvolgendo poi i partecipanti in un laboratorio per la realizzazione di un’opera optical da lui progettata.

Per il ciclo aMICi, questa settimana viene proposta mercoledì 23 febbraio alle 11, una visita guidata a cura di Carla Scicchitano alla mostra Dante nelle sculture di Pietro Canonica. Seguiranno, nel pomeriggio dello stesso giorno, altri tre appuntamenti: alle ore 14.45 la visita Iconografia della barba in Grecia e a Roma. Tra moda, ideologia e autopercezione condotta da Anna Maria Rossetti nel Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco; alle ore 17 i due incontri Con i tuoi occhi al Museo di Roma, a cura di Fulvia Strano e I morti che parlano: cosa ci dicono i resti umani dai siti del

Pleistocene Laziale? al Museo di Casal de’ Pazzi, a cura di Gian Luca Zanzi e Letizia Silvestri, con la collaborazione di Simone Pandolfi e Francesco Dei Lombardi.

Per partecipare agli incontri e alle visite guidate è obbligatoria la prenotazione allo 060608 (attivo tutti i giorni ore 9-19).

Presso la Biblioteca Nelson Mandela, termina venerdì 25 febbraio l’esposizione fotografica Afghanistan. Dentro la guerra, vent’anni di guerra in Afghanistan raccontata dagli scatti di sei fotografi che hanno viaggiato per il Paese, facendo tappa negli ospedali di Emergency: Carlotta Marucci, Giulio Piscitelli, Laura Salvinelli, Massimo Grimaldi, Mathieu Willcocks e Vincenzo Metodo. Ingresso libero nei giorni: mercoledì ore 13-19; giovedì ore 9-19; venerdì ore 9-15.

Al Teatro del Lido di Ostia, si conclude domenica 27 febbraio la mostra fotografica Mareterno di Valeria Tofanelli e Lorenzo Catena che ha come protagonista Ostia e il suo mare. Ingresso libero nei giorni mercoledì e giovedì ore 16-19; venerdì, sabato e domenica ore 17-20.

Nell’Auditorium Garage al Parco della Musica, prosegue fino al 6 marzo An Unguarded Moment, la mostra antologica dell’artista Adrian Tranquilli, a cura di Antonello Tolve, che presenta oltre cinquanta opere in un percorso inedito, fatto di installazioni ambientali dal forte impatto visivo, appositamente realizzate (orari: da lunedì a venerdì ore 14.30-19.30; sabato e domenica ore 11-20; chiuso martedì). Venerdì 25 febbraio alle ore 19.30 in programma la terza ed ultima visita guidata (max 30 partecipanti) condotta dallo stesso artista insieme a Sergio Brancato (sociologo, scrittore e sceneggiatore italiano) ed Alberto Abruzzese (sociologo, scrittore e saggista). Biglietti per la mostra e per le visite: su https://www.ticketone.it e presso il botteghino dell’Auditorium (tutti i giorni ore 11-20).

Alla Casa del Cinema fino a lunedì 14 marzo è visitabile la mostra gratuita di fumetti e illustrazioni Sensuability, ti ha detto niente la mamma?, a cura dall’associazione di promozione sociale NessunoTocchiMario (NTM) nell’ambito del progetto Sensuability, dedicata ai temi della sessualità, disabilità e pubblicità. Focus di questa edizione è la pubblicità, tra immagini stereotipate di corpi perfetti, soprattutto femminili, ed imperfezioni reali (visitabile tutti i giorni ore 10-19).

LEZIONI DI LETTERATURA / LEZIONI DI STORIA – LA GUERRA DEI SESSI

All’Auditorium Parco della Musica dal 26 febbraio al 21 maggio torna per la seconda edizione Lezioni di Letteratura, organizzata da Fondazione Musica per Roma in collaborazione con la Fondazione De Sanctis. Dieci incontri con scrittori e intellettuali contemporanei che si confrontano con i grandi classici della letteratura mondiale. Ad aprire il nuovo ciclo di appuntamenti, sabato 26 febbraio alle ore 21 in Sala Sinopoli, sarà Giancarlo De Cataldo con Le illusioni perdute di Honoré de Balzac, nel quale il romanziere francese mette a nudo la società della Restaurazione, raccontandone vizi e virtù, miti e riti. Biglietti online su https://www.ticketone.it.

Domenica 27 febbraio alle ore 11, tornano anche le Lezioni di Storia – La guerra dei Sessi. Nell’appuntamento Amori impensabili: donne che sposano altre donne, Fernanda Alfieri, ricercatrice di Storia moderna all’Università di Bologna, racconterà la vicenda di Giovanna Maria Wincklerin che nel 1725 si autodenunciò al tribunale romano del Sant’Uffizio, sostenendo di essere la figlia del Re di Polonia e di avere una moglie, lasciata a Vienna. La lezione, che tratterà credenze antiche e attuali sulla sessualità femminile, sull’identità e sul desiderio, verrà introdotta come di consueto da Paolo Di Paolo e potrà essere seguita anche in diretta streaming sulla piattaforma AuditoriumPlus. I biglietti singoli per le lezioni in presenza, gli abbonamenti e i biglietti per le dirette streaming sono acquistabili online su www.auditorium.com e www.ticketone.it.

LEZIONI “LUCE SULL’ARCHEOLOGIA”

Al Teatro Argentina, per la rassegna Luce sull’archeologia, dedicata al tema Città Romane. Idee, realtà e utopie nel mondo antico, domenica 27 febbraio alle ore 11, si terrà il terzo incontro sui sette previsti. Si parlerà dell’architettura come strumento di potere e della città come teatro. Interverranno Alessandro D’Alessio (Direttore del Parco Archeologico di Ostia Antica) con Neropolis. Realtà e utopia della nuova Roma di Nerone ed Antonio Marchetta (Sapienza Università di Roma) con

L’altra faccia del potere: il Tieste di Seneca sullo sfondo del matricidio neroniano. Con la partecipazione della scrittrice Annarosa Mattei autrice del romanzo Sogno notturno a Roma (1871-2021). Contributi di Storia dell’Arte di Claudio Strinati: La caccia di Diana del Domenichino alla Galleria Borghese in Roma e le storie mitologiche di Francesco Albani, anch’ esse alla Galleria Borghese. Biglietti: singolo incontro €10. Biglietti online su https://teatrodiroma.vivaticket.it.

ATTIVITÀ DELLE BIBLIOTECHE

Tra gli appuntamenti in programma promossi dall’Istituzione Biblioteche di Roma, si segnalano: mercoledì 23 febbraio alle ore 17 alla Biblioteca Flaminia l’incontro con Andrea Frova e Mariapiera Marenzana autori di Vita breve di un genio. Pergolesi e il suo tempo (Theta edizioni), dedicato alla narrazione delle vicende, le passioni e soprattutto il genio di Giovan Battista Pergolesi. Intervengono Sandro Cappelletto e Gabriella Palli Baroni. Prenotazione: 06.45460441 – ill.flaminia@bibliotechediroma.it.

Giovedì 24 febbraio alle ore 17, alla Biblioteca Raffaello, per il secondo ed ultimo appuntamento dedicato a La lezione di Don Roberto Sardelli, nel terzo anniversario dalla morte, presentazione del libro Dalla parte degli ultimi di Massimiliano Fiorucci (Donzelli, 2020). Insieme all’autore intervengono Elena Zizioli (Università Roma Tre), Alessandro Portelli (accademico e autore della prefazione del libro), Grazia Napoletano (ex collaboratrice e amica di Don Sardelli). Prenotazione: 06.45460550 – ill.raffaello@bibliotechediroma.it.

Nello stesso pomeriggio, sempre alle ore 17, alla Biblioteca Renato Nicolini, presentazione del libro La minima superficie visibile di Maurizio Cianfarini (Scatole Parlanti, 2021). Insieme all’autore interviene Paolo Restuccia, scrittore e regista del “Ruggito del Coniglio” su RaiRadio2 (prenotazione: 06.45460421). Alle ore 17.30, invece, presso la Biblioteca Europea presentazione del libro Il restauratore di vetri di Bruno Tobia (Gemma Edizioni, 2021), con Elisabetta Rasy, scrittrice e giornalista, Vittorio Vidotto, storico, e l’editore Gemma Gemmiti. Prenotazione: 06.45460686 – ill.europea@bibliotechediroma.it.

Sabato 26 febbraio alle ore 16.30, presso lo spazio incontri della Biblioteca Laurentina, si terrà l’incontro con Annalisa Corrado, ingegnera, attivista e divulgatrice, che parlerà del suo libro Le ragazze salveranno il mondo. Da Rachel Carson a Greta Thunberg: un secolo di lotta per la difesa dell’ambiente (People, 2020). Modera Marco Guerra. Prenotazione: 06.45460760 – ill.laurentina@bibliotechediroma.it.

Lunedì 28 febbraio alle ore 18, alla Casa delle Letterature presentazione del libro Una disperata vitalità di Giorgio Van Straten (HarperCollins Italia, 2022). Insieme all’autore interviene Teresa Ciabatti. Prenotazione: casadelleletterature@bibliotechediroma.it.

Martedì 1° marzo alle ore 17, presso Biblioteca Quarticciolo si terrà l’incontro 150 anni di immigrazioni a Roma Capitale: Quarticciolo e dintorni in collaborazione con l’ufficio intercultura e il Cnr Ismed. Saranno presenti Luciano Villani, storico Università La Sapienza, Sergio Galiani, testimone dell’immigrazione interna, Sara Rossetti, ricercatrice Università Tor Vergata. Modera l’incontro Michele Colucci. Prenotazione: 06.45460701 – ill.quarticciolo@bibliotechediroma.it.

KIDS

In occasione del Carnevale sono tante le attività per bambini in programma nelle Biblioteche di Roma: giovedì 24 febbraio alle ore 16.30 la Biblioteca Tullio De Mauro propone Grasse letture! un pomeriggio in maschera (prenotazione: 06.45460631 – ill.tulliodemauro@bibliotechediroma.it); alle ore 17 nella Biblioteca Cornelia letture di Storie appetitose…in maschera! per bambini di 4-8 anni, alle quali seguirà un laboratorio musicale (prenotazione: 06.45460411); ancora alle ore 17 la Biblioteca Franco Basaglia propone letture di carnevale e laboratorio per bambini di 3-8 anni a cura delle volontarie del Servizio Civile (prenotazione: 06.465460369 / 371 – ill.francobasaglia@bibliotechediroma.it). Sabato 26 febbraio alle ore 11 la Biblioteca Quarticciolo ospita Io mi trasformo così, letture animate e laboratorio di realizzazione di mascherine per bambini di 3-7 anni (prenotazione: ill.quarticciolo@bibliotechediroma.it). Domenica 27 febbraio alle ore 10.30, presso la Biblioteca Villino Corsini – Villa Pamphilj, laboratorio teatrale Il teatro come isola felice per ragazzi di 11-13 anni (prenotazione: villinocorsini@bibliotechediroma.it. Lunedì 28 febbraio alle ore 16.30 presso la Biblioteca Borghesiana, letture ad alta voce e laboratori creativi

sul tema del carnevale e del bullismo (prenotazione: 06.45460361 – ill.borghesiana@bibliotechediroma.it).

Il Carnevale si festeggia anche nei musei civici con il Carnevale a regola d’arte promosso dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. In programma visite e laboratori per i più piccoli per conoscere il patrimonio artistico e divertirsi stando insieme. Al Museo Napoleonico (giovedì 24 ore 16.30, sabato 26 ore 16, 1° marzo ore 16.30) nell’itinerario Al Carnevale imperiale ogni Bonaparte vale bambine e bambini dai 6 ai 10 anni saranno invitati ad esplorare storie, volti, abiti, oggetti presenti nel museo, per poi giocare trasformandosi in guerrieri, principesse e principi. Al Museo di Casal de’ Pazzi (sabato 26 febbraio ore 10 e 11) nel laboratorio Ti conosco, mascherina…preistorica!, i più piccoli (dai 6 ai 12 anni), mascherati da pianta o animale preistorico, saranno i protagonisti di piccole scene di vita pleistocenica, mentre al Parco dell’Acquedotto Vergine (sabato 26 febbraio ore 10.30) e al Museo delle Mura (domenica 27 febbraio ore 10.30) potranno calarsi nella storia antica con i laboratori Nei panni dei Romani; il laboratorio è rivolto a bambine e bambini dai 6 ai 10 anni e per le famiglie è prevista una visita guidata al Museo con le curatrici Ersilia Maria Loreti e Francesca Romana Cappa. Una caccia al tesoro è proposta invece alla Galleria d’Arte Moderna (martedì 1° marzo ore 16): una occasione per far scoprire ai bambini le sculture esposte e le opere della mostra in corso Materia Nova. Gli adulti, nel frattempo, possono visitare la mostra accompagnati dalla curatrice Daniela Vasta. Tutti gli appuntamenti sono gratuiti, con ingresso a tariffazione vigente e prenotazione obbligatoria allo 060608 (attivo tutti i giorni ore 9-19).

Domenica 27 febbraio alle ore 11, al Palazzo delle Esposizioni, nell’ambito della mostra Toccare la bellezza, Maria Montessori Bruno Munari, in programma l’ultimo appuntamento del ciclo Mano a mano dedicato a famiglie con bambini di 3-6 anni. Durante la visita animata e il laboratorio Scrivere, leggere: un viaggio nella lingua tra suoni, lettere, e parole i bambini avranno modo di arricchire il proprio linguaggio ed esplorare il mondo dei suoni e delle lettere. Prenotazione obbligatoria: www.palazzoesposizioni.it

Ancora domenica 27 febbraio alle ore 17, al Teatro Tor Bella Monaca per la rassegna Teatro in Famiglia verrà presentato La danza dei piedi con Monsieur David e Federica Gumina. Uno spettacolo sognante, comico e romantico tra danza e “teatro dei piedi” per delle atmosfere magiche adatto a tutte le età. Biglietti online su https://www.vivaticket.com.

Al Teatro Biblioteca Quarticciolo domenica 27 febbraio alle ore 17, per festeggiare Carnevale con i bambini di 3-8 anni, va in scena Valentina Vuole di Progetto GG, con Consuelo Ghiretti e Francesca Grisenti. Una favola con attrici e pupazzi che racconta la storia di una bambina alle prese con l’affermazione di sé, tra vizi, capricci, desideri e sogni. Uno spettacolo nato da un progetto di ricerca teatrale e di indagine sul tema delle regole e della libertà. Biglietti online su https://www.ciaotickets.com.

Al Teatro del Lido di Ostia domenica 27 febbraio alle ore 17.30, nell’ambito della rassegna teatro ragazzi, Teatro Gioco Vita e Balletto di Roma presentano lo spettacolo Il Piccolo Re dei Fiori, dall’omonima fiaba di Květa Pacovská. Una creazione di Valerio Longo e Fabrizio Montecchi con Marcello Giovani e Isabella Minosi, che contamina danza, ombre e musica, pensata per i bambini di 4-8 anni, e che parla con leggerezza e poesia, della ricerca della felicità. Biglietti online su https://www.vivaticket.com.

Al Museo Pietro Canonica a Villa Borghese, la mostra Dante nelle sculture di Pietro Canonica (in corso fino al 30 aprile), presenta per i più piccoli la sezione Dante nelle sculture di Pietro Canonica. Kids, con testi appositamente pensati per loro, per una visita adatta a tutta la famiglia. “Leggere” Dante nelle cose che ci circondano o nelle parole che pronunciamo diventa così un gioco divertente, un modo per mantenere vivo il grande poeta e le nostre radici culturali. Ingresso gratuito da martedì a domenica ore 10-16, ultimo ingresso 30 minuti prima. Info 060608 (attivo tutti i giorni ore 9-19).

TUTTE LE INFO SU CULTURE.ROMA.IT E SUI SOCIAL DI ROMA CULTURE: FACEBOOK: facebook.com/cultureroma INSTAGRAM: instagram.com/cultureroma TWITTER: twitter.com/culture_roma

#CultureRoma

Related Posts

di
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares