HeLa ovvero L’immortalità di Henrietta Lacks

TEATRO STABILE DI TORINO – TEATRO NAZIONALE

Stagione Teatrale 2020/2021

Teatro Gobetti

Mercoledì 28 e giovedì 29 luglio 2021 ore 21.00

nell’ambito di Summer Plays/Nuove destinazioni

Invisibile Kollettivo

HeLa ovvero L’immortalità di Henrietta Lacks

Primo Studio

di e con

Nicola Bortolotti e Lorenzo Fontana

A un controverso e appassionato caso che sconvolse il mondo scientifico si ispira “HeLa ovvero L’immortalità di Henrietta Lacks”, la nuova produzione di Invisibile Kollettivo, diretta ed interpretata da Nicola Bortolotti e Lorenzo Fontana, in scena, come primo studio, al Teatro Gobetti il 28 e 29 luglio alle ore 21, nell’ambito della rassegna Summer Plays/Nuove destinazioni organizzata da Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale.

Giovedì 29 luglio 2021, alle ore 18.00, è programmato al Gobetti un incontro dal titolo Le do-mande della bioetica: Maurizio Mori, professore di Filosofia morale e Bioetica all’Università di Torino, dialoga con Lorenzo Fontana e Nicola Bortolotti. Coordina Giuseppe Culicchia.

Dopo i fortunati “L’avversario” e “Open”, la compagnia torna a cimentarsi con una storia vera, una biografia questa volta al femminile, resa nota nel 2010 dal libro “The Immortal Life of Henrietta Lacks” di Rebecca Skloot, scrittrice scientifica americana specializzata in scienza e medicina e da una trasposizione cinematografica nel film con Oprah Winfrey.

La storia è quella di Henrietta Lacks, giovane madre che lavorava nei campi di tabacco della Virginia, come i suoi antenati schiavi. Poco prima di morire per un tumore, nel 1951, i medici, senza chiedere alcun consenso, prelevano un campione dei suoi tessuti e si accorgono presto di un fenomeno sbalorditivo, mai registrato prima nella storia della medicina: le cellule tumorali continuano a crescere fuori dal corpo, in laboratorio. Henrietta è ‘immortale’. Come lei, nemmeno la sua famiglia fu messa al corrente dell’incredibile scoperta, né tantomeno dell’industria miliardaria che si sviluppò dal commercio delle sue cellule, e solo molti anni dopo i figli di Henrietta vennero a conoscenza di tutta la storia.

HeLa è la sigla che indica proprio una linea cellulare di vitale importanza nelle ricerche sul cancro e su molte altre malattie: cellule speciali, tanto resistenti da essere praticamente immortali, vendute e comprate da decenni nei laboratori di tutto il mondo. Lettere che racchiudono una storia straordinaria, emblematica ma soprattutto una persona in carne ed ossa.

Una vicenda che intreccia il passato di una famiglia afroamericana, vissuta nella segregazione razziale degli anni Cinquanta, con la ricerca scientifica e l’etica medica, e pone a tutti noi domande attualissime sulla vita e sulla morte: chi dispone del materiale biologico di cui siamo fatti? Chi custodisce la memoria di ciò che siamo stati? Etica, ricerca scientifica, consenso, memoria, diseguaglianze anche in relazione al tema della sanità pubblica: sono questi i temi che “Hela ovvero L’immortalità di Henrietta Lacks” porta in scena.

Invisibile Kollettivo nasce nel 2017 dal “reincontro” tra Elena Russo Arman, Franca Penone, Alessandro Mor, Lorenzo Fontana e Nicola Bortolotti. Formatisi come attori negli stessi anni (tra il ’91 e il ’95), chi allo Stabile di Torino, chi al Piccolo Teatro di Milano, dopo aver incrociato i loro percorsi individuali con maestri indiscussi delle scene (da Ronconi a Strehler, da Stein a Cobelli, da De Capitani e Bruni, da Lavia a Mauri a Martone, per citarne alcuni) e aver avuto esperienze anche nell’ambito della regia, decidono di mettersi insieme attratti dalla possibilità di

rappresentare in teatro romanzi o testi che non nascono direttamente per la scena, pensando spettacoli basati sulla centralità degli attori e sul lavoro di gruppo. Nasce, così, un dittico sul tema dell’identità formato dalle letture sceniche dei romanzi L’Avversario di Emmanuel Carrère e Open di Andre Agassi, spettacoli entrambi prodotti dal Teatro dell’Elfo.

Teatro Gobetti

28 – 29 luglio 2021

Invisibile Kollettivo

HELA OVVERO L’IMMORTALITÀ DI HENRIETTA LACKS

primo studio di e con Nicola Bortolotti e Lorenzo Fontana

Durata: 50 minuti.

INFO

BIGLIETTERIA DEL TEATRO STABILE DI TORINO

Telefono 011 5169555 / Numero verde 800 235 333

Teatro Carignano, Piazza Carignano 6 – Torino

Dal 14 luglio all’8 agosto la biglietteria sarà aperta dal martedì alla domenica, dalle ore 16.00 alle 20.00, lunedì riposo. Vendita on-line: www.teatrostabiletorino.it

Teatro: Gobetti, via Rossini 8 – Torino

Date e orari degli spettacoli: 28 – 29 luglio 2021 – ore 21.00

Prezzo dei biglietti: Intero € 10,00*. Ridotto € 5,00 (*escluse commissioni)

Apertura biglietteria Teatro Gobetti a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

Related Posts

di
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares