ESSERE DIVINA

A Milano esiste un corso teatrale – l’unico in Italia – dove si insegna a diventare Drag Queen. Quattro insegnanti, loro stessi Drag, lavorano con allievi e allieve per tirar fuori “la Divina che si nasconde in ognuno di noi”. ESSERE DIVINA documenta questa trasformazione, partendo dalla lezione introduttiva sino allo spettacolo finale, attraverso lezioni di postura, danza, lip-sync, trucco e parrucco.

SINOPSYS

ESSERE DIVINA racconta dell’unica scuola in Italia – a Milano – dove si entra con delle comuni scarpe metropolitane e si esce su tacchi alti. Quattro insegnanti per venti alunni: uomini e donne, ciascuno con la propria storia, ma uniti dal desiderio di trasformarsi in favolose Drag Queens!

La Scuola è molto più che un semplice laboratorio per diventare Drag Queen. All’interno delle lezioni, infatti, si insegna a non vergognarsi di se stessi, a ridere dei propri sbagli. A valorizzare e sfruttare artisticamente le proprie imperfezioni, anzi, a farne un punto di forza. Si insegna a giocare con i ruoli, col maschile e col femminile, in una fluidità che è arricchimento e scoperta ed anche un mettere in discussione i cliché in cui viviamo. In una parola, si insegna a tirar fuori la Divina che è in ognuno di noi. Non solo dunque a mettere una maschera per fare spettacolo, ma a svelare quella parte, trasgressiva e giocosa, che quasi mai ci concediamo. Quella parte, appunto, “divina”, perché al di là di qualunque catalogazione e giudizio.

ESSERE DIVINA si pone dunque l’obiettivo di documentare una trasformazione che non è solo esteriore ma è un vero e proprio percorso di formazione e di crescita. Un percorso fatto di parrucche, piume e paillettes, ma anche psicologico e oseremmo dire, spirituale. Seguiremo le aspiranti drag dai loro primi incerti passi sui tacchi sino al momento culmine dello spettacolo, dove ufficialmente “nasceranno” in tutto il loro splendore e si esibiranno per la prima volta di fronte a un pubblico. Indagheremo nella loro vita privata, per capire cosa ha portato allievi e allieve a fare questa esperienza, che è al contempo un gioco e un’esplorazione di se stessi.

In Italia, il fenomeno Drag Queen è per lo più sconosciuto. C’è inoltre una gran confusione – e un fortissimo pregiudizio – nei confronti di queste creature dalle gambe svettanti e la battuta al vetriolo, che vengono spesso confuse con i “transessuali” o i “travestiti”. ESSERE DIVINA cerca di mettere ordine in questa materia, raccontando come si diventi Drag Queen e mostrando la matrice squisitamente teatrale dell’insegnamento. La Drag è una maschera a tutti gli effetti, con delle precise caratteristiche, che vanno apprese e studiate. Una maschera che vive sul palco e serve per intrattenere, divertire e stupire.

ESSERE DIVINA spiega come la Drag Queen sia erede di quel teatro dove, per secoli, gli uomini hanno incarnato ruoli femminili (pensiamo al teatro greco e latino, a quello Elisabettiano, o alle più alte espressioni del teatro orientale). Un teatro che un tempo non destava scandalo né era sinonimo di trasgressione, ma era la normalità che veniva offerta al pubblico.

ESSERE DIVINA racconta un mondo, dunque, che è molto più ricco e vario di quanto siamo abituati a pensare. Nel laboratorio Drag si è LIBERI. Liberi di vivere la propria complessità e le proprie contraddizioni, liberi di far emergere gli estremi che albergano in ognuno di noi, senza giudizio.

 

 

il nuovo documentario di: Luca Pellegrini

Presentato Fuori Concorsi al Lovers Film Festival di Torino

con la partecipazione di 

Platinette 

 Nina’s Drag Queen

CREDITS

Producer: OWN AIR

Director: Luca Pellegrini

Written by: Maria Teresa Venditti, Luca Pellegrini

Executive Producers: Alessandro Tartaglia Polcini, Maria Teresa Venditti, Luca Pellegrini, Roberta Arcangeli

Cinematography: Marina Kissopoulos

Editing: Maria Grazia Pandolfo (A.M.C.)

Music Composer: Fabrizio Bondi

Color grading: Vincenzo Marinese (TTPixel Studio)

Sound recording and cameraman: Alessandro Rosini

Sound editing: Marta Billingsley (Rec & Play studio)

Cast: Francesco Micheli (well known film director, artistic director of the Sferisterio Opera Festival, founder/creator of the Drag Queen school); Platinette (alias of Mauro Coruzzi considered the first Drag Queen of the Italian media); the school’s teachers: Gianluca Di Lauro, Sax Nicosia, Ulisse Romanò, Stefano Orlandi (Nina’s Drag Queens); the students: Beppe Tampanella, Irina Markarova, Gianmario Felicetti, Alberto Pezzotti, Tatiana Chiodini.

Technical information

Running time: 74’

Digital/Video HD – Colour

Subtitles: English

Contact

Luca Pellegrini (director): +39 347 188

Related Posts

di
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares