Dal 14 al 29 ottobre 2023 a Villa Bonelli (Via Camillo Montalcini, 1 – Roma) l’Associazione Culturale Zip_Zone d’Intersezione Positiva presenta BONELLI CIRCUS Festival di arte e spettacolo dal vivo per tutta la famiglia INGRESSO LIBERO

Dal 14 al 29 ottobre 2023

a Villa Bonelli (Via Camillo Montalcini, 1 – Roma)

l’Associazione Culturale Zip_Zone d’Intersezione Positiva

presenta

BONELLI CIRCUS

Festival di arte e spettacolo dal vivo per tutta la famiglia

INGRESSO LIBERO

Dal 14 al 29 ottobre l’Associazione Culturale Zip_Zone d’Intersezione Positiva presenta Bonelli Circus, un festival di arte e spettacolo dal vivo per tutta la famiglia in programma a Villa Bonelli (Via Camillo Montalcini, 1), il più importante parco del Municipio XI di Roma. Tutti gli eventi sono a ingresso libero. Per informazioni: comunicazionezipzone@gmail.com

Il Festival prevede appuntamenti di spettacolo dal vivo, il sabato e la domenica, per tre week-end consecutivi: un totale di 16 spettacoli adatti e accessibili a tutti i tipi di pubblico che saranno accompagnati da percorsi ludico formativi gratuiti. Bonelli Circus è una rassegna site specific, ecologica, variopinta e coinvolgente che vede la partecipazione di artisti professionisti provenienti da ogni parte d’Italia e di attori e performer che hanno fatto della narrazione la loro cifra poetica, all’insegna della diversità, della creatività e della sostenibilità ambientale. Gli spettacoli proposti spaziano dal teatro di parola alla musica corale, dalla giocoleria all’equilibrismo, dalla clownerie al funambolismo, fino ad arrivare al teatro di narrazione, al varietà cantato, alla musica interculturale. In programma ci sono anche momenti ludici aperti a tutti con giochi di legno dell’antica tradizione e laboratori per i più piccoli.

Si comincia sabato 14 ottobre (ore 11.00 e 16.30) con “La prima spada e l’ultima scopa” (spettacolo di clown e burattini) tratto da “fiabe italiane” di Italo Calvino. Un progetto ideato da Katia Caselli e Chien Barbu Mal Rasè con Chien Barbu Mal Rasè e Beatrice Fedi. La fiaba, già di suo modernissima, viene rielaborata in chiave contemporanea. La protagonista è una lavoratrice precaria che un giorno si imbatte nella Compagnia della spada e della scopa, che sta per andare in scena con uno spettacolo che vede partecipare l’illustre Baffetti e l’altrettanto celebre attrice russa Elena Seredova. Inaspettatamente è proprio la protagonista tuttofare a doverla sostituire e, grazie alle sue brillanti capacità, riesce a salvare lo spettacolo messo su da due guitti scalcinati e finalmente a riscattare la sua condizione.

“I Parassiti” Tre vite ai tempi del contagio di e con Ascanio Celestini con accompagnamento musicale di Gian Luca Casadei alla fisarmonica è in programma, sempre il 14 ottobre, alle 19.00. Ciascuno dei personaggi dei racconti a suo modo è incapace di scendere a patti con l’inevitabile, con la rinuncia, con la perdita; convinto che basti negare il dolore per farlo sparire. Sono personaggi a cui è impossibile non volere bene, ostinatamente e umanamente aggrappati a una passeggiata, a un mazzo di fiori, a un abbraccio, a un ricordo. Un racconto nato in un momento di cui tutti gli italiani hanno una memoria ben viva: l’epidemia di Covid-19.

Il week-end prosegue domenica 15 ottobre, alle ore 11.00 e alle 16.30, con “Le Petit Voyage” con Alessia Muntoni della Compagnia la Nuvola Girovaga. Spettacolo di clownerie e bolle di sapone con un personaggio ispirato alla prima donna aviatrice statunitense: Amelia Earhat. Perché sulla valigia un orologio rotto? Perché è tempo di fermarsi. Le lancette con l’assenza del loro ticchettio segnano un non tempo. Un’atmosfera scandita dall’unico tempo reale, quello di vivere l’istante, quello dell’incontro, del gioco e dell’irriverenza. Spettacolo delicato e travolgente adatto a tutti.

Questo primo fine settimana si chiude alle 18.00 con il reading “Nudi e crudi” con Bianca Nappi e Giandomenico Cupaiuolo, liberamente ispirato al romanzo breve di Alan Bennett. I benestanti coniugi Ransome, tornando da una serata a teatro, scoprono di aver subito un furto nel loro appartamento. La loro casa è stata totalmente svuotata, dalla moquette ai lampadari, dal telefono alla carta igienica. Quest’azione inconcepibile porterà un certo trambusto nella fin troppo ordinata e monotona vita dei due coniugi, che saranno costretti a riscoprirsi e a riscoprire un nuovo modo di vivere.

La seconda settimana di programmazione inizia sabato 21 ottobre (dalle ore 11.00 alle 17.00) con l’attività ludico-creativa “Giochi antichi” di Valerio Bonsegna che cura l’allestimento di giochi di legno dell’antica tradizione. Alle 16.30 in calendario lo spettacolo di teatro “Brutto!” con Ferdinando Vaselli e Alessia Berardi, musiche dal vivo Giufà Galati. Nato da una serie di laboratori sul tema dell’identità, prende spunto dalla favola del brutto anatroccolo di Andersen per sviluppare una drammaturgia autonoma. La giornata si chiude alle 19.00 con “Beat Hug”, dj Set a cura di Arianna Del Grosso: vinili, consolle, elettronica dal vivo, Dj e musicisti. Domenica 22 settembre (dalle ore 10.30 alle 13.30) si comincia con il laboratorio ludico-creativo “Cartoni Animali” a cura di Roberto Capone con l’Ass. Perfareungioco. Un’installazione realizzata con sculture di cartone riciclato di animali di varia natura e dimensioni che i bambini potranno dipingere liberamente. Segue un doppio appuntamento, alle 11.00 e alle 16.30, con lo spettacolo di teatro-circo “Fly in the Street” con Alessio Burini: sfere contact, buugeng led, basi musicali, presenza scenica per creare una coinvolgente atmosfera. La giornata si chiude all’insegna della musica con la cantautrice “Tarsia” in concerto alle 18.00. La sua musica è un crossover tra diversi generi musicali, caratterizzato principalmente da sonorità mediterranee con influenze funky/soul, pop/jazz.

L’ultimo week-end di programmazione si apre sabato 28 ottobre (ore 11.00 e ore 16.30) con lo spettacolo di burattini “Torsolo” da un’idea di Marco Lucci e Matthias Trager, animatore Marco Lucci, burattini a cura di Eva Hausegger e Marco Lucci e con la regia Matthias Trager. Alle 18.00 appuntamento con la musica di “Minuscolo Spazio Vocale” con la direzione artistica di Dodo Versino: “Dodicetto” vocale misto a cappella, repertorio a 360° gruppo elegante, duttile e simpatico. Il festival si conclude domenica 29 ottobre (ore 11.00 e 16.30) con lo spettacolo “Fuori al naturale” di Emma Edvige Ungaro e Damián Elencwajg. Due funamboli raccontano la routine di una coppia che giornalmente si prepara per la vita; con conflitti, divertimento, delusioni e riconquiste. Gli stessi interpreti cureranno alle 17.00 un laboratorio funambolico per bambini.

Bonelli Circus è dal 14 al 29 ottobre a Villa Bonelli (Via Camillo Montalcini, 1 – Roma). Tutti gli eventi sono gratuiti. Per informazioni: 3474528761 – comunicazionezipzone@gmail.com

Il progetto è vincitore dell’Avviso Pubblico “Lo spettacolo dal vivo fuori dal centro 2023” promosso da Roma Capitale con i fondi messi a disposizione dal MIC

Dal 14 al 29 ottobre 2023

Bonelli Circus

Villa Bonelli (Via Camillo Montalcini, 1 – Roma)

Percorso sostenibile

Fermata Treno Stazione di Villa Bonelli – Fermata Autobus 711

INGRESSO LIBERO Per info: 3474528761 – comunicazionezipzone@gmail.com Pagina Facebook: https://www.facebook.com/zonedintersezionepositiva Pagina Instagram: https://www.instagram.com/zipzoneroma/ Web Site: https://www.zipzone.it

Related Posts

di
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares