Ricordi

In quest’anno senza viaggi mi ritrovo a pensare a quelli fatti nel tempo…viaggi  nel tempo? Pure quelli! Una delle città europee più belle, che mi è rimasta nel cuore è Praga.La prima volta l’ho vista nell’estate dell’ 89, quando ancora il muro di Berlino non era caduto e faceva parte dell’ex Unione Sovietica. Ero con mio marito e non ci è stata data la possibilità di andare in albergo, ma obbligatoriamente in un palazzone ostello. La cucina era condivisa con degli indiani e i loro preparati a base di cipolla ci inebriavano ogni volta che aprivamo la porta! La mattina alle 5 ci bussa una coppia per fare le pulizie e giù dal letto! Donne con un fazzoletto in testa facevano la fila per comprare il pane, di souvenir per stranieri neanche a parlarne, così pure i rullini per la macchinetta fotografica.Di notte la parte vecchia di Praga immersa in una nebbiolina, con la macchia di cigni che dormivano coprendo la Moldava, rendevano l’atmosfera magica, come in una fiaba dove il tempo si era fermato.
Mi ritrovo quindici anni dopo nella moderna Praga, città vivace e accogliente, così come i suoi cittadini gentili ed ospitali. Non vi nascondo che ho provato una profonda nostalgia della Praga degli anni prima, porto con me ancora quelle immagini come vissute in un sogno lontano!

Related Posts

di
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares