La letteratura russa si racconta su Zoom

Ci sono immagini che, pur non avendo mai letto un libro di letteratura russa, ispirano la fantasia e l’occhio della mente di chi sta per prenderne in mano uno e aprirlo alla prima pagina. Su Zoom però….

È l’iniziativa promossa dal Teatro Petrolini, dal 9 gennaio al 6 febbraio 2021, per leggere le più note fra le opere di Anton Cechov (“Il giardino dei ciliegi”), Nikolai Gogol (“Le memorie di un pazzo”), Fedor Dostoevskij (“Delitto e castigo” e i “Demoni”), Lev Tolstoj (“Resurrezione”).

A guidare la lettura, a vederne i sottotesti, a interpretare i brani alla luce della realtà storica dell’epoca, sarà Maragarita Smirnova, laureata in Letteratura russa e specializzata nel “Metodo Stanislavski”.

Le lezioni saranno online, in italiano, e non occorrerà aver letto prima le opere (né in italiano né in russo!). Verranno registrate e quindi saranno visibili e udibili anche nelle giornate successive.

Si potranno fare domande, alimentare una conversazione intorno al testo, svolgere degli approfondimenti.

Per saperne di più basta collegarsi al sito del Teatro Petrolini (www.teatropetrolini.it), oppure, al link: https://www.teatropetrolini.it/cssici-russi/?fbclid=IwAR3j8Baj03rmgcnUn_HS50myL8SUbNXKpUvs_mE1I027aNYE7f3-kzhepbw 

 

Related Posts

di
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares