Paolo Nutini conquista l’Auditorium

Grandissima esibizione all’Auditorium Parco della Musica per lo scozzese Paolo Nutini, che ieri sera ha deliziato la platea con un concerto sensazionale. Ventitré anni, nato a Paisley vicino Glasgow, Paolo Nutini ha conquistato il pubblico fin dal suo esordio con l’album “These Streets”, disco rivelazione del 2006 che ha venduto più di due milioni di copie nel mondo, ed è tornato nel 2009 con un nuovo lavoro, “Sunny Side Up”, accolto entusiasticamente dalla critica ed entrato nei primi posti della classifica inglese. Il suo personalissimo modo di cantare, la sua voce insieme roca e melodica, hanno incantato e deliziato la platea regalandole lievi carezze romantiche e energetiche  sferzate rock.
Un continuo alternarsi di generi, reggae, soul, rock, folck, blues e country, che non è affatto fuori luogo ma arricchisce notevolmente lo spettro musicale del cantautore, e ne diventa l’incostante filo conduttore.
Nutini ha cantato in modo assolutamente coinvolgente i brani dei due album, dalla rckeggiante Jenny don’t be hasty, alla dolcissima These streets, passando per le hit “Last request”, “New Shoes” e “Candy”. Splendida l’esecuzione di “No other way” e di “Alloway Grove” che ha agitato l’auditorium. Le sue origini italiane sono emerse a concerto quasi finito, quando Paolo in risposta alla richiesta di bis ha intonato un arrangiamento di “Caruso” di Lucio Dalla, la sua canzone italiana preferita.

Vincenzo Pietropinto

Related Posts

di
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares