Monografie 2010-2011 al Teatro Valle

Anche per la stagione2010-2011 il Teatro Valle di Roma che, lo ricordiamo rischia la chiusura a causa della prevista soppressione dell’ETI, l’Ente Teatrale Italiano, che del Valle ha la gestione, ha optato per la formula delle monografie di scena, inaugurata con successo lo scorso anno.Non è possibile dare qui il quadro completo di un programma ricco e vario; rimandiamo per questo al sito www.teatrovalle.it, limitandoci a segnalare alcune iniziative e alcuni spettacoli.

Intanto il senso del cosiddetto PROGETTO VALLE 2010 2011 è, per la seconda stagione quello di guardare al futuro con il loro lavoro presente, anche andando incontro alle esigenze di quegli spettatori che desiderano «vivere il teatro come esperienza totalizzante, di confrontarsi con universi artistici in movimento», sempre in una prospettiva culturale. Il programma si configura come una sorta di viaggio che si compone, con il lavoro di registi, autori, interpreti, di compagnie dallo stile ben individuabile, accomunate dalla volontà di ricercare e sperimentare; sono «dieci storie di scena raccontate da nuovi spettacoli, anche inediti, da allestimenti storici, a volte riproposti ad hoc, da film, incontri, libri, mostre, cui si aggiungono tre appuntamenti non monografici».

Si inizia fuori del Valee, nella Sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica, con uno spettacolo e con un regista di livello europeo: Demoni, diretto da Peter Stein. Vedremo ancora il dittico beckettiano di Bob Wilson: L’ultimo nastro di Krapp e, nell’interpretazione di Adriana Asti, Giorni Felici. Vedremo ancora, tra gli altri, Remondi e Caporossi, il Teatro delle Albe di Marco Martinelli ed Ermanna Montanari, Emma Dante, una delle più apprezzate protagoniste della scorsa stagione, nonché una delle grandi signore del nostro teatro: Franca Valeri che riproporrà uno dei suoi cavalli di battaglia, La vedova Socrate.

Vanno segnalate due iniziative importanti, la prima definisce il teatro come un laboratorio, uno spazio aperto e nonché un percorso di conoscenza e formazione per gli operatori e per gli spettatori. Sono programmati incontri con Lorenzo Salveti e dedicati agli allievi dell’Accademia d’Arte drammatica “Silvio d’Amico”, l’accompagnamento alla visione per i 100_Valle, un gruppo eterogeneo di spettatori guidati da Giorgio Testa e dal Centro Teatro Educazione dell’ETI e la collaborazione con Radio Rai 3 che ospiterà puntate “monografiche” del Teatro in diretta, curata da Laura Palmieri e Antonio Audino.

La seconda iniziativa si inserirà nelle celebrazioni nazionali, promosse dal Centro Diego Fabbri e dall’Istituto del Dramma Popolare di San Miniato per il centenario di Diego Fabbri, che fu tra l’altro presidente dell’ETI dal 1968 al 1980. Vedremo Processo a Gesù, regia di Maurizio Panici, indi una rassegna video e una giornata di studio chiusa dalla mise en espace di Avvenimento, e da una riscrittura per immagini de I testimoni, ideata e diretta da Claudio Cinelli.

Per ciò che concerne gli abbonamenti, si riconfermano le formule tradizionali, quelle della card e del biglietto monografico, quelle pensate per giovani e studenti. Sarà più facile comprare i biglietti online, e non mancheranno la webcard (con spettacoli a prezzi contenuti), acquistabile esclusivamente online, e biglietto last minute gestito attraverso il sito del teatro www.teatrovalle.it

Mirella Saulini

Related Posts

di
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares