Il violino di Uto Ughi per Roma

E’ stata presentata in Campidoglio la nuova edizione del “Festival Uto Ughi per Roma”, la manifestazione che il Maestro Ughi da tredici anni dedica alla città di Roma e in particolare ai giovani. La Rassegna comincerà il 23 settembre all’Auditorium della Conciliazione con il concerto di apertura dedicato ai 150 anni dell’Unità d’Italia con il Maestro Ughi violino e direttore dell’Orchestra da Camera “I Filarmonici di Roma” e si concluderà il 7 ottobre.
Nell’affollata conferenza stampa il  sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta ha detto che “Il Festival ‘Uto Ughi per Roma’ ha il grande merito di aver dimostrato che i giovani sanno apprezzare la musica classica sia nei concerti che nelle prove aperte. E’ un’iniziativa che fa onore alla cultura italiana, alla musica e alla sensibilità del Maestro Ughi che da tanti anni è consapevole che per la cultura bisogna fare qualcosa oltre che chiedere”.
“Spero che la nostra iniziativa- ha dichiarato il Maestro Uto Ughi-  sia di utilità sociale in questo momento drammatico per il Paese. L’obiettivo è che il nostro Paese che è tra i più importanti al mondo per il suo patrimonio culturale, non sia più tra gli ultimi posti per la conoscenza che i giovani hanno della musica classica. Non dobbiamo soltanto godere del piacere profondo dell’ascolto ma saper ascoltare anche il bisogno di trasmettere ai giovani, il nostro futuro, la passione per la musica”.
“La musica è stato un elemento caratteristico del nostro Risorgimento- ha detto il Sindaco di Roma Capitale Gianni Alemanno- ci ha sempre sostenuto nei momenti difficili, problematici. La sua missione oggi è rompere le barriere dell’individualismo, dell’egoismo e creare un legame con il sociale”.
L’Assessore alle Politiche Culturali e centro storico di Roma Dino Gasperini ha ricordato che “Il Maestro Ughi è riuscito a coinvolgere i giovani nell’ascolto e nell’esecuzione e aprire alla musica posti prestigiosi come il Conservatorio di Santa Cecilia e il Palazzo della Cancelleria”.
In chiusura Alessandro Casali, Presidente del Gruppo Meet che da sempre organizza il Festival ha ricordato che  “E’ sempre forte il rischio che qualcuno consideri la cultura e, in particolare, la cultura di qualità qualcosa a cui in tempi difficili si può rinunciare. Noi siamo qui oggi  con questa iniziativa  per dimostrare che è vero il contrario, le nazioni, le comunità, le città hanno proprio nella cultura la risorsa più forte, più importante”.
L’ingresso ai concerti è gratuito fino a esaurimento posti. I ticket si ritirano presso Green Ticket in Via della Conciliazione, 4 (dal Lunedì al Venerdì dalle 12 alle 18 e Sabato dalle 11 alle 15). La prenotazione dei ticket avviene sul sito www.utoughiperroma.com Infoline 800.904.560

Mauro Meleddu

Related Posts

di
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares