ARTE IN RAP. Al Museo del Paesaggio di Verbania un progetto di successo per avvicinare i ragazzi al mondo dell’arte

Il Museo del Paesaggio di Verbania ha realizzato, di concerto con i quattro Istituti Scolastici Comprensivi di Verbania e del circondario, il progetto Arte in Rap, il cui obiettivo principale è quello di avvicinare i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado alle collezioni del Museo, rendendoli protagonisti di un lavoro collettivo.

Il Museo ha proposto alle classi due basi musicali rap, invitando gli studenti a produrre un testo e una sceneggiatura da utilizzare per girare un video che integrasse questi tre elementi.

Il tema dell’opera doveva riguardare le collezioni del Museo del Paesaggio, la durata del lavoro non doveva superare i quattro minuti, uno dei quali doveva essere in lingua straniera.

Hanno aderito al progetto undici classi di prima e seconda media, che hanno visitato il Museo, acquisito la letteratura riguardante le collezioni e la storia del Museo e hanno poi prodotto il testo e uno schema di sceneggiatura.
La registrazione vocale è stata fatta nelle scuole, il girato è stato realizzato al museo, mentre il montaggio e l’integrazione audio-video è stata a cura di Migma Collective.

Una Giuria ha assegnato tre premi ai tre migliori lavori, attribuendo inoltre due menzioni speciali.
I premi erano costituiti da denaro utilizzabile dalla classe per l’acquisizione di materiale didattico.
La presentazione dei lavori e la premiazione hanno avuto luogo sabato 12 maggio al teatro Il Maggiore di Verbania.

La classifica è risultata la seguente:

Primo classificato:  Istituto comprensivo Rina Monti Stella; Scuola media Cadorna; 1^B con “La Bella Fiaba”.

Secondo classificato:  Istituto comprensivo Verbania Intra; Scuola media Quasimodo; 1^D con “Il Museo ti aspetta”.

Terzo classificato: Istituto comprensivo Verbania Trobaso; Scuola media Ranzoni; 1^A  con “I Nostri Eroi”.

Menzione speciale per la simpatia:  Istituto comprensivo Verbania Intra; Scuola media Quasimodo; 2^C  con “Troube-Troube”.
Menzione speciale per l’uso della lingua (Estone): Istituto comprensivo Alto Verbano; Scuola media di Bee; 1^A con “E schioccherai le dita”.

Il progetto è stato curato per conto del Museo del Paesaggio da Gloria Bosini.
La produzione della base musicale, il girato e il montaggio del video sono stati affidati a una giovane associazione di Verbania, Migma Collective, che si occupa di arti multidisciplinari.

Le foto della premiazione sono di Francesco Lillo.
I fotogrammi sono estratti dai video girati e montati da Andrea Dotto.

www.museodelpaesaggio.it

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares