Currently Browsing: Federico Mattia Ricci

Il Vantone di scena a Roma

Plauto, autore impietoso, che non teme neppure la trivialità per rappresentare l’animo umano nelle sue pulsioni, nelle sue passioni, nelle sue imperfezioni, nelle sue relazioni e nelle sue rivelazioni. Plauto, maestro di teatro, attraverso il riso, talora crasso, dipinge i suoi personaggi, gli intrecci e le storie, come in un affresco della vita quotidiana, fatta […]

CONTINUA A LEGGERE

Le Costituenti nella memoria mostra al Municipio I di Roma

Ancora una volta Toponomastica Femminile porta testimonianza dell’impegno femminile, svelandolo dalle pagine della Storia. Era il 25 giugno 1946 quando l’Assemblea Costituente si riunì in prima seduta nel Palazzo di Montecitorio e furono elette 21 donne, su un totale di 556 deputati: 9 della Democrazia cristiana, 9 del Partito comunista, 2 del Partito socialista e […]

CONTINUA A LEGGERE

Notte bianca dei Licei

La notte tra venerdì 12 e sabato 13 gennaio 2018 ha visto animare la IV edizione de “La notte nazionale del liceo classico”, una manifestazione che sottolinea l’importanza e l’attualità della cultura classica nella società contemporanea, intrappolata nella chimera tecnologica che, se non ben amministrata, rischia di divenire una trappola tecnocratica e che, se non […]

CONTINUA A LEGGERE

Commemorazione Shoah a Napoli

Il Giorno della Memoria, a ricordare la liberazione delle vittime superstiti al campo di Auschwitz, il 27 Gennaio 1945, quando gli occhi occidentali indagarono l’orrore di cui non avevano voluto credere i racconti, quando un esercito di ombre, pallido ricordo dell’umanità perduta, li accolsero, inerti, incapaci di credere che finalmente fosse tutto finito, che nel […]

CONTINUA A LEGGERE

Ray Cicin, ecologia nell’arte!

Raymond Cicin, è un artista eclettico. Canadese di origini dalmate, ha studiato scuola d’arte e design, laureandosi alla OCAD (Ontario College of Art and Design), una delle maggiori università di arte multimediale canadese, specializzandosi con stage a Firenze. Ha una forte passione per la natura e la biologia, che usa come immagini base per le […]

CONTINUA A LEGGERE

27 gennaio: Giorno della Memoria 10 febbraio: Giorno del Ricordo

Due date altamente simboliche e indicative di come la natura umana, intenta e protesa a “seguir virtute e canoscenza”, venga spesso ricacciata indietro, nei recessi più profondi dell’anima, e ricondotta all’originaria espressione brutale e selvaggia. I più recenti atti terroristici sono una prova evidente e agghiacciante di come l’uomo sappia spogliarsi di ogni traccia di […]

CONTINUA A LEGGERE

Per non dimenticare mai

Inciampo: oggetto, ostacolo in cui s’inciampa o su cui c’è pericolo d’inciampare. Questa è la definizione della parola inciampo che troviamo nel dizionario. Ma questo non è un inciampo in senso fisico, è un inciampo visivo e mentale, un intoppo discreto che attira l’attenzione del passante al solo scopo di ricordare. L’intenzione dell’artista tedesco Günter […]

CONTINUA A LEGGERE

Asocialità social

Che il progresso tecnologico abbia radicalmente mutato le nostre vite è un fatto, che abbia modificato e indirizzato le nostre abitudini è invece allo studio. Sempre maggiori appelli vengono lanciati da studiosi e manager pentiti che pure hanno contribuito a sviluppare il settore. Effetti disastrosi si notano sugli adulti, proiezioni allarmanti sui giovani, nativi informatici, […]

CONTINUA A LEGGERE

Giù le mani dalla Banca!

Sono gli ultimi giorni del primo mandato del Governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, e una mozione parlamentare, in modo del tutto irrituale, mette in discussione l’operato della Banca centrale. Non vogliamo qui discutere sul contenuto politico dell’azione, bensì del valore democratico della stessa e dei suoi effetti. La riforma del 2005, la c.d. Legge […]

CONTINUA A LEGGERE

ASIA E LE ALTRE

Stiamo assistendo in questi giorni ad un feroce dibattito sulle violenze subite, decine di anni fa, da attrici nello star system. In Italia la discussione si è avviluppata sulla natura delle violenze, sul ruolo delle vittime e sull’opportunità di denunciare. Ancora una volta il nostro Paese (e, duole constatare, molte donne) si identifica nella morale […]

CONTINUA A LEGGERE