Chef Daniele Viola, la sua cucina molecolare per preparazioni sane e di qualità.

Una macelleria,una passione e un sogno lungo una vita:quella dello Chef Daniele Viola che all’età di 15 aveva già le idee chiare su quale sarebbe stato il suo percorso.

I primi passi iniziano proprio dalla macelleria di famiglia “I Tre Porcellini” e dalle prime confidenze con i coltelli,i vari tagli di carne,i salumi… vero amore che si alimentava ad ogni profumo,ad ogni assaggio,ad ogni degustazione. La curiosità dei sapori,dei tagli ,il capire le differenze di ogni tipo di pezzo anche quelle impercettibili. All’età di 21 anni capisce però che le mura della macelleria iniziano a farsi strette e la voglia di imparare e scoprire nuove culture culinarie,altre abitudini lo portano in quel di Puglia dove soggiorna per due anni passando da una cucina all’altra ,dalla carne al pesce.

Poi di nuovo Roma e la decisione di ampliare la sua attività con progetti decisamente più mirati e carni selezionate. Ecco allora il nuovo locale e con lui i nuovi obiettivi. Arriva il 2014 e con lui la decisione di viaggiare ancora ,ma stavolta verso nord,in Piemonte. Nuove culture ,nuove esperienze,tradizioni,piatti tipici,nuove ricette. Ancora due anni e di nuovo in volo verso il quartier generale.

Sud,Nord e poi l’illuminazione: master di cucina molecolare con Nicola Dinato,allievo di Ferran Adria e con il chimico Francesco Cappelletto che gli aprono un nuovo universo parallelo : creare prodotti gastronomici di altissimo livello omettendo l’uso degli additivi chimici. Fu l’inizio di una nuova avventura! Decide di acquisire un piccolo allevamento di Suino Nero Brado,una lavorazione difficile ma non impossibile:dai salami alle mortadelle,passando per prosciutti cotti e wurstel.Ovvero tutto quello che si può ottenere dal maiale utilizzando tecniche scientifiche senza mai chiedere aiuto ai nemici nitriti.

I risultati sono stati talmente entusiasmanti che nel 2017 Taste of Roma lo invitano all’evento per presentare la sua esperienza e i suoi prodotti e non tardano ad arrivare neanche i complimenti dai migliori Chef della Capitale come Cristina Bowerman e Kotaro Noda.

Progetti Futuri?Un nuovo ampliamento della macelleria verso un Bistrot di alto livello e l’apertura di un salumificio artigianale. Ci vorrà un po’ di tempo,ci dice lo Chef Daniele Viola, ma per fare bene bisogna fare un piccolo passo alla volta…e a noi non resta che aspettare!!!!!

Tag:

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 shares