LA DIVINA COMMEDIA RACCONTATA AI BAMBINI

Nell’ambito delle proposte della rassegna Il Teatro fa grande, dal 2 al 6 dicembre nella Sala Squarzina del Teatro Argentina va in scena l’affascinante storia di Dante Alighieri che si avvicina ai più piccoli con La Divina Commedia raccontata ai bambiniPurgatorio, un vero e proprio spettacolo di teatro d’ombre con lavagna luminosa a cura di Laura Nardi.

 

Il capolavoro di Dante viene presentato sotto forma di un intrigante racconto, rassicurandoci con la promessa della trasformazione e della “rinascita” finale. La “Divina Commedia” è lo spunto per raccontare una grande fiaba sul senso della giustizia, sulle differenze tra il bene e il male, sull’eternità dell’anima. Mentre una lavagna luminosa proietta su un gigantesco telo bianco l’antichissima arte delle ombre, la voce di un’attrice guida i bambini nell’immensa storia di Dante attraverso le forme, i colori e le figure dei misteriosi personaggi, disegnati dall’illustratrice Laura Cortini in 50 quadri originali.

Dopo il primo capitolo sull’ “Inferno”, il pubblico verrà condotto in modo giocoso all’interno delle atmosfere del “Purgatorio”, popolato da infinite e fantastiche creature dantesche. Si potranno visitare i gironi infernali popolati da figure straordinarie, per proseguire l’ascesa verso i cieli evanescenti del “Paradiso”, passando per le cornici del “Purgatorio”. Un viaggio immaginario tra le tre illustri cantiche e i rispettivi 33 canti del poema, che sembra animarsi con le proiezioni e le immagini e parlare direttamente ai bambini e non solo, coinvolgendoli in un percorso emozionante, una vera e propria fiaba dal sapore sempre attuale. Si stabilisce così una continua interazione con il pubblico e con i più piccoli, che ad ogni passo della via smarrita vengono invitati a sostenere il racconto con suoni e azioni, a interpretare anime, diavoletti, angeli e altre fantastiche creature dantesche.

 

 

Lo spettacolo si inserisce all’interno della rassegna IL TEATRO FA GRANDE, il palcoscenico per i piccoli e per i ragazzi, a cui rivolgiamo la formula “Il futuro ha un cuore antico”, a conferma dell’impegno del Teatro di Roma a formare il pubblico di domani e a investire sulle nuove generazioni di spettatori. Sono 15 i titoli in programma, tra cui quattro produzioni: La favola del teatro di Roberto Scarpetti; Primo di Jacob Olesen; mentre il Piero Gabrielli, regia di Roberto Gandini, presenta Infuturarsi e il nuovo saggio-spettacolo. Tra le ospitalità: Aida di Verdi, il nuovo progetto di Europa InCanto che anche nella prossima stagione farà cantare migliaia di bambini; La Divina Commedia raccontata ai bambini di Laura Nardi, Il canto di Natale di Tiziano Panici, un suggestivo Ritratto d’Artista dedicato al Teatro delle Apparizioni con Fiabe da Tavolo, I musicanti di Brema, Il Tenace Soldatino di Piombo; segue Biancaneve di Michelangelo Campanale, AHIA! di Damiano Nirchio, Il principe Mezzanotte di Alessandro Serra (in contemporanea al suo Macbettu), Una losca congiura di Sergio Tofano e Odissea di Flavio Albanese.

 

Dal 2 al 6 dicembre nella Sala Squarzina del Teatro Argentina

 

Purgatorio

racconto/spettacolo di teatro d’ombre con lavagna luminosa
a cura di Laura Nardi

voce narrante Laura Nardi
lavagna luminosa Gaia Insenga
immagini Laura Cortini
Produzione Associazione Culturale Causa

 

Tag:

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares