Grandissimo successo per il CineBus del Teatro dell’Orsa al Reggio Film Festival

Centinaia di spettatori entusiasti, lunghissime liste d’attesa: è grande la soddisfazione di Monica Morini e Bernardino Bonzani. E già si pensa a nuove edizioni.

«Ieri sera ho preso un autobus strampalato che mi ha portato fuori dal tempo e dallo spazio, sul soffitto e sopra i tetti. Ho incontrato Charlie Chaplin, Fred Astaire, Ginger Rogers, Tarzan, l’Esorcista, Audrey Hepburn e Federico Fellini, sono stata dentro a cinema affollati e puzzolenti, ho visto i film a metà o per tre quarti, ho sentito il sale dei bruscolini, il cuore mi è rimasto in gola al telefono con Aldo, ho sentito il sapore degli Smarties color bronzo tra le labbra di Silvia, ho cantato Moon River, ho sussurrato C’era una volta il west, ho visto Marcello Mastroianni con i miei occhi e tutta Reggio trepidante all’Ariosto per i Lumière. Ho sentito il cuore in festa mentre correvo sotto la luna in piazza mano nella mano con la realtà e l’immaginazione, ho riso di gusto e mi sono commossa. Ho fatto un viaggio di quelli che più amo e in cui più mi sento viva»: una spettatrice di CineBus del Teatro dell’Orsa racconta l’esperienza da lei vissuta nei giorni scorsi nell’ambito del Reggio Film Festival di Reggio Emilia.

È grande la soddisfazione di Monica Morini e Bernardino Bonzani insieme ad Annamaria Gozzi per la risposta della città a questa inedita proposta teatral-cinematografica, un format originale promosso e sostenuto dal Reggio Film Festival.

Centinaia di spettatori entusiasti e lunghissime liste d’attesa, vivo interesse di amministratori e studiosi, decine di messaggi di apprezzamento e ringraziamento.

I direttori artistici del Teatro dell’Orsa già progettano nuove edizioni, a Reggio Emilia e non solo, di questo spettacolo evocativo e onirico già ospitato al Festival del Racconto di Carpi, nel quale «un autobus percorre un itinerario insolito in città, fa tappa davanti alle sale cinematografiche perdute, chiuse, invisibili e consegnate a un’epopea del secolo passato. Ogni fermata è l’occasione per ricordi e incontri inaspettati, a volte inspiegabili.».

Il viaggio del CineBus continua. State in ascolto.

Info sul Festival: http://www.reggiofilmfestival.com/.

Info sulla Compagnia: http://www.teatrodellorsa.com/.

Ufficio stampa Teatro dell’Orsa

Michele Pascarella

346 4076164 michelepascarellateatro@gmail.com

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares