Primo scalo di una nave MSC al Terminal IMT del Gruppo Messina nel porto di Genova Rafforzata la collaborazione commerciale nel servizio MAF1 per il West Africa tra Messina, MSC e Cosco.

Msc scala per la prima volta il Terminal IMT del Gruppo Messina nel porto di Genova. A tenere a battesimo la sempre più stretta collaborazione fra il gruppo genovese e la compagnia ginevrina sarà la “Songa Alya”, una full container da 3.100 teu (2480@14t) che approderà nello scalo genovese venerdì prossimo 8 settembre, operata da MSC nell’ambito del servizio MAF1 attraverso un vessel sharing agreement con le compagnie Ignazio Messina & C. e Cosco.

Con il nuovo servizio MAF1 il traffico movimentato nel terminal IMT – gestito dal Gruppo Messina ma con una rinnovata vocazione ad accogliere servizi di altre compagnie di navigazione – registrerà un ulteriore incremento: nei primi sette mesi del 2017 il terminal ha fatto segnare un +20% per i cntr/teu, +12% di merce varia e una diminuzione dei rotabili (nuovi ed usati) a seguito della diminuzione generale del trade dei rotabili sui mercati serviti dalle compagnie che scalano il terminal, specie Libia e Middle East.

Il nuovo servizio MAF1 è stato inaugurato solo pochi giorni fa, il 28 agosto con la partenza della porta container “Calais Trader”, operata dalla compagnia cinese Cosco: impiega sei navi di capacità compresa tra 2.500 e 3.100 teu e collega direttamente, ossia senza trasbordi, il Mediterraneo occidentale con l’Africa occidentale offrendo partenze settimanali dai porti di Vado Ligure, Genova, Castellon, Valencia e Algeciras

con destinazione Dakar, Lome, Apapa, Tincan, Tema, Takoradi e Abidjan, garantendo le migliori rese e il migliore transit time sul mercato.

Grazie alle connessioni negli hub di Genova e Castellon la Ignazio Messina & C. è in grado di offrire anche transit time fortemente competitivi per i carichi provenienti dal Nord Africa, dal Levante, Mar Rosso, Golfo e Iran.

Genova, 6 settembre 2017

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares