Tra sogno e realtà, in un viaggio attorno a Chagall. Da ottobre al Museo della Permanente di Milano

Dimensione reale e dimensione onirica si fondono in chiave poetica, in un viaggio esplorativo attorno a Marc Chagall, figura di spicco della Parigi d’inizio Novecento. È quanto il Museo della Permanente di Milano offrirà ai suoi visitatori dal prossimo 31 ottobre 2017, grazie alla mostra CHAGALL. Sogno di una notte d’estate, in programma fino al 28 gennaio 2018. Dietro la regia di Gianfranco Iannuzzi, Renato Gatto e Massimiliano Siccardi, l’evento multimediale milanese unirà pittura, racconto, musica e tecnologia, con un affascinante itinerario sulla vita e sulla produzione creativa di Chagall, giocata su un confine tra realtà e fiaba. La colonna sonora, affidata a Luca Longobardi, regalerà una dolcezza di atmosfera, sulla scia di quella che permea le opere intrise di genuinità. Il risultato è una mostra multisensoriale volta a sorprendere ed emozionare, con scenografie e raffigurazioni in 3D poste a sostituzione dei dipinti.

Dodici macro sequenze descriveranno le principali tappe del percorso umano e artistico del pittore bielorusso: in apertura, la sezione dedicata alle origini dell’artista, nato nel villaggio di Vitebsk nel 1887. Si colloca qui la tela In volo sopra Vitebsk, che vede Chagall levarsi sospeso sopra la cittadina, stringendo l’amata Bella tra le braccia. La stessa donna è protagonista di un’altra immagine, La Passeggiata, ed oggetto di un amore tenero e profondo.

Il racconto di un’esperienza chiave è racchiuso nella parte espositiva relativa alla guerra, che costrinse Chagall alla fuga dalla Francia nel 1914 a causa delle origini ebraiche.

Il repertorio di motivi e ambienti al centro dell’esposizione richiama a tratti il vivo attaccamento a Parigi del pittore, tuttavia rimasto isolato rispetto ad autori contemporanei, che scelsero la capitale francese come patria elettiva e luogo di libertà espressiva.

L’itinerario artistico prosegue attraverso diverse sezioni riguardanti la tradizione biblica ed evangelica, oltre all’universo infantile fiabesco di derivazione russa. Lo sguardo sulla produzione di Chagall si estende su un corpus di vetrate eseguite per la cattedrale di Metz, la sinagoga dell’ospedale Haddash a Gerusalemme e la cattedrale di Reims. Il suo talento emerge, infine, nella realizzazione di alcuni mosaici esposti in mostra.

La passeggiata (1917-1918) – Chagall

Patrocinato dal Comune di Milano, l’evento è promosso dal Museo della Permanente di Milano e prodotto in Italia da Arthemisia con Sensorial Art Experience.

Gli elementi per una mostra spettacolo ci sono tutti. Sarà possibile visitarla dal 31 ottobre 2017 al 28 gennaio 2017 presso il Museo della Permanente a Milano, in via Turati 34. Per tutte le informazioni sull’evento: http://www.lapermanente.it/.

Clara Agostini

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares