IL MARGUTTA – “ALL YOU NEED IS PAINT”, LA GRANDE COLLETTIVA SUI BEATLES SINO AL 3 OTTOBRE

La collettiva è ideata dalla designer e visual merchandiser Silvia Chialli e dal giornalista Michele Foni, in collaborazione con la “Compagnia Artisti di Sansepolcro”.

L’ESPOSIZIONE – Sarà visitabile sino a martedì 3 ottobre la mostra “All You Need is Paint. The Beatles Art Exhibition” presso Il Margutta Veggy Food & Art, voluta da Tina Vannini e Francesca Barbi Marinetti. La collettiva è ideata dalla designer e visual merchandiser Silvia Chialli e dal giornalista Michele Foni, in collaborazione con la “Compagnia Artisti di Sansepolcro”.

LE OPERE – Il progetto espositivo si compone di 80 opere di unico formato 60×60 realizzate, in stile pop, da artisti italiani e stranieri selezionati, provenienti da ogni parte del mondo, con un importante carriera espositiva. Le storie, i volti, i luoghi, i caratteri e le copertine degli LP, sono le immagini che emergono da questa ricca e preziosa collezione, che grazie al suo potenziale, è riuscita ad interagire con eventi di varie tipologie, coinvolgendo quindi un pubblico eterogeneo.

“Ciò che rende particolare e unico questo progetto – spiega Silvia Chialli – è la sua eterogeneità. Poter ammirare contemporaneamente oltre 80 opere dedicate ai Beatles, realizzate da artisti con percorsi e stili totalmente differenti, è un’esperienza sensoriale molto dinamica. Se io avessi maturato il progetto con opere realizzate solo da me, di certo non ha avrebbe avuto un’evoluzione di oltre 40 tappe in 5 anni. Questo è il grande valore aggiunto, che specialmente nella tappa di Liverpool, dove la mostra è stata ospitata per questo motivo, ha decretato il successo di “All You Need Is Paint”.

GLI ARTISTI – Mario Argenti, Nicole Aue, Davide Barbanera, Franco Barrese, Claudio Boncompagni, Joy Stafford Boncompagni, Chris Burns, Stefano Camaiti, Franco Cerini, Enzo Chialli, Silvia Chialli, Cico, Andreina Cola, Alfiero Coleschi, Anna Maria Conti, Corrie Rock Corver, Rosa D’alessio, Alessandro D’aquila, Donatella Della Ragione, Diego Della Rina, Enzo Della Rina, Mario Dolfi, Cecile Dumas, Fabrizio Fabbroni, Giuseppe Fabbroni, Michele Foni, Carmen Forni, Gianni Franceschina, Ignazio Fresu, Antonio Gaggiottini, Giulio Gambassi, Stefano Gennaioli, Rolando Giambelli, Giuseppe Paci, Maura Giussani, Mirco Guardabassi, BrizzoIga, JoeKopler, Roberto Lanari, Nicolò Lazzerini, Ornella Lodo, Sara Lovari, Shirley Mannoccia, Alessandro Marrone, Alberto Massi, Lucia Matassi, Marco Mercati, Valentina Monsignori, Giancarlo Montuschi, Franco Morresi, Pino Nania, Cristian Ordanini, Giulia Oretti, Pietro Pecorari, Monia Pentolini, Gino Pigolotti, Michelangelo Prencipe, Pruscini Da Cavargine, Riccardo Pucci, Massimo Rondalotto , Maurizio Rapiti, Gaetano Rasola, Enrico Rasetschnig, Sandra Regan, Pierluigi Ricci, Claudia Romano, Quirino Rondinini, Gaetano Salerno, Dario Salvi, Alfio Samarati, Maria Sarappa, Daniele Sasson, Giorgio Sensi, Laura Serafini, Dhyana Stella, Giuliano Trombini, Annamaria Veccia, Luis Alberto Villa Hinojosa.

 

GLI ESTIMATORI DEL PROGETTO – Tra gli estimatori del progetto, Freda Kelly, la Segretaria dei Beatles che ha visitato la mostra ben due volte; Paul Wickens, uno dei musicisti della Band di Sir Paul McCartney, che ha promosso il progetto sul suo profilo Twitter;  Steve Marinucci, uno dei più importanti e autorevoli giornalisti ed esperti del fenomeno Beatles che ha intervistato celebrità come Yoko Ono, Bruce Johnston e MayPang. Ma anche il giornalista Michelangelo Iossa,  il conduttore di Radio RAI Mario Pezzolla, il fondatore dei  “Beatlesiani d’Italia Associati” Rolando Giambelli, lo storico e critico d’arte Giorgio Grasso, il cantante Alberto Fortis e la produttrice discografica Mara Maionchi.

 

Salvo Cagnazzo

Giornalista e Ufficio Stampa
Mob: +39 392 1105394

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares