Estate al musil di Cedegolo

Il musil – Museo dell’Energia Idroelettrica  di Cedegolo in Valle Camonica ospita in contemporanea gli allestimenti di due mostre.

Bicicletta mon amour, aperta fino al 3 settembre, è un omaggio ai 200 anni di storia del ciclismo e raccoglie, nel suggestivo sotterraneo del museo, 40 modelli di bici storiche, dalladraisina, primo velocipede in legno con sterzo e freno posteriore, fino a quelli più innovativicostruiti con materiali d’avanguardia.

E’ un tuffo nella storia del più popolare dei mezzi di trasporto mai utilizzati dall’uomo, che ha attraversato i capitoli fondamentali della memoria sociale e sportiva del nostro paese e che concorre, ancora oggi, a costituirne l’identità storica e culturale.

Il percorso espositivo, Il cui nucleo centrale è rappresentato da una serie di bici da corsa su strada, è articolato in una serie di “stazioni” di carattere temporale volte a raccontare le origini, il presente e il futuro delle due ruote.

Al terzo piano del museo,  sala Ghitti  è invece la cornice delle opere di Agostino Perrini, artista di Sale Marasino  recentemente scomparso, che dialogano magistralmente con il passato di questo spazio. Tra Nulla e quasi, fino al 6 agosto,  rappresenta un omaggio alla sensibilità artistica di Perrini, quadri realizzati a matita e pittura coniugano felicemente la parola poetica e l’immagine pittorica, creata con la forza espansiva del colore e il controllo invalicabile del segno.

Stefania Itolli
336 387531

 

fondazione museo dell’industria e del lavoro
via Cairoli 9, 25122 Brescia (Italy)
Tel. +39 030 3750663 – Fax +39 030 2404554
fondazione@musil.bs.it – www.musilbrescia.it

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares