Parco Villa Gregoriana di Tivoli: il Grand Tour romantico tra natura, storia e mito

Goethe e Lord Byron non hanno saputo resistere al suo fascino, raccontando alla lontana Europa il carico romantico e magnetico di questo leggendario luogo. Oggi il Parco di Villa Gregoriana è gestito e valorizzato dal FAI: gli eventi in programma sono numerosi e molto particolari. Noi di Eventi Culturali Magazine siamo andati a parlare con Giorgia Montesano, Property Manager del Parco, per rivelarvi un tesoro del Lazio da vivere e scoprire.

Da Goethe a Lord Byron, tra il sublime e l’orrido, la natura seducente ma insieme pericolosa: l’antica Tibur e l’Aniene hanno suscitato fin dal Settecento un grande fascino presso gli avventurieri europei che discendevano la nostra penisola in cerca di tesori dell’arte, dell’archeologia e della natura. Il Grand Tour ha potuto in questo modo far conoscere all’Europa Villa Gregoriana, oggi valorizzata ed aperta al pubblico grazie all’impegno del FAI ed alla passione di persone come Giorgia Montesano, responsabile del Parco dal 2012. Il Parco di Villa Gregoriana rappresenta un incredibile connubio tra bellezze naturalistiche, artistiche ed archeologiche: qui è possibile visitare la Grande Cascata dell’Aniene (un salto di oltre 120 metri), la Grotta di Nettuno, l’Antro della Sibilla, l’Acropoli romana e le rovine della Villa di Manlio Vopisco a sbalzo sulle gole.

I turisti hanno davvero l’imbarazzo della scelta, ci spiega Giorgia Montesano, è possibile vivere una serie di esperienze diverse nello stesso luogo, dove comunque a farla da padrona è la natura, sempre verde, indomita, rigogliosa e, a seconda delle stagioni, fiorita di specie diverse. La Villa, voluta da Papa Gregorio XVI (1765-1846) ed incastonata tra l’acropoli latina di Tivoli e la Valle dell’Aniene (conosciuta anche come “Valle dell’Inferno”), è stata realizzata seguendo il gusto romantico del sublime. Questo magnifico giardino nacque in realtà solo come opera secondaria: l’obiettivo principale del Pontefice era di canalizzare e deviare le acque dell’Aniene, troppo spesso a rischio inondazione. Lo stesso Plinio il Giovane, infatti, ne descrisse una particolarmente rovinosa, che abbatté case e monumenti nel lontano 105 d.C. La Grande Cascata è, infatti, di natura artificiale e rappresenta un’opera ingegneristica di grande rilievo: nel 1832 il fiume Aniene fu deviato, salvaguardando gli abitanti dell’antica Tibur.

Un altro segreto nascosto nella Villa è il suo antico legame con il mito: leggende di epoca romana narrano, infatti, che alcuni personaggi tra cui Tiburto il fondatore di Tivoli, insieme ai fratelli Catillo e Corace, abbiano guadato l’Aniene, scacciato i Siculi e posato le prime pietre sull’Acropoli, nucleo originario della città latina. All’interno del Parco è presente inoltre l’oracolo della Sibilla Tiburtina, in grado, secondo la leggenda, di prevedere il futuro. In questo solco si inserisce l’evento del FAI “A lume di candela: Notturno a Villa Gregoriana”, previsto per luglio ed agosto, per esplorare e conoscere da vicino l’Antro della Sibilla. Un percorso surreale al tramonto tra i misteri della Villa e i racconti dell’indovina, a cavallo tra mito e storia: il fascino sembra assicurato.

Sono numerosissimi gli eventi previsti dal FAI (Fondo Ambiente Italiano) per questa estate, aperture speciali e creative iniziative; ad esso, è importante ricordare, si deve il restauro, la valorizzazione e la riapertura del Parco, di proprietà del Demanio, reso di nuovo fruibile al pubblico

nel maggio 2005 dopo anni di incuria ed abbandono. Tra gli eventi citiamo le “Sere FAI D’Estate”: aperture serali, luci soffuse e concerti al chiaro di luna, che hanno saputo avvicinare turisti lontani e tiburtini. Sì perché un dato da non dimenticare, ci spiega Giorgia Montesano, è il legame intimo tra i cittadini di Tivoli e Villa Gregoriana, culla della cultura tiburtina e luogo simbolo della città nell’immaginario collettivo. Eventi Culturali Magazine vi invita quindi ad andare a scoprire il Parco di Villa Gregoriana e gli eventi proposti dal FAI, un sito dove l’archeologia, la storia dell’arte e il mito si incontrano e dialogano immersi nella natura.

Parco Villa Gregoriana;

Largo Sant’Angelo, Tivoli;

faigregoriana@fondoambiente.it;

http://www.visitfai.it/parcovillagregoriana

http://www.fondoambiente.it/Cosa-facciamo/Index.aspx?q=eventi-parco-villa-gregoriana

Francesco Consiglio

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares