Il dramma immortale di Caligola in scena a Teatri di Pietra 8 luglio 2017, ore 21.15 – Anfiteatro Sutri (VT) _______________________________________________________________________

Sarà il delirio del potere il principale protagonista del prossimo appuntamento con la rassegna Teatri di Pietra all’Anfiteatro romano di Sutri.

Sabato 8 luglio, alle 21,15, la Mda Produzioni Danza porterà in scena un classico immortale della drammaturgia, Caligola.

Rappresentata per la prima volta a Parigi nel 1945, l’opera teatrale di Albert Camus venne rielaborata in diverse versioni dal 1937 al 1958, con rilevanti differenze nelle tre stesure.

L’opera inizia con la scomparsa di Caligola in seguito alla morte della sorella/amante Drusilla‚ un personaggio chiave sul quale gravita la “trasformazione”dell’imperatore‚ che viene descritto dai senatori come un principe ideale: un condottiero‚ generoso e amato dal popolo‚ ma con il difetto di amare troppo la letteratura.

Il crescendo della narrazione si accompagna alla trasformazione dell’imperatore che, ormai in preda alla pazzia, riesce tuttavia, con i suoi comportamenti, ad influenzare e mettere nella condizione di pensare, di interrogarsi e di porre in pericolo la normalità

Alla fine Caligola comprenderà che la felicità è irraggiungibile ma anche il dolore non ha senso perché nulla dura a lungo.

La rappresentazione che andrà in scena a Sutri è scabra e tutta al femminile.

Caligola interpretato da Cinzia Maccagnano (in doppio con la figura della sorella/amante Drusilla), Scipione ( il giovane poeta innamorato di Caligola), due soldati/ guardie , quasi amazzoni (Carlotta Bruni e Rosa Merlino) e la devota e sacrificata sposa Cesonia (Luna Marongiu).

Cherea (il senatore/filosofo che guida la congiura contro Caligola) è consegnato a Sebastiano Tringali, unica presenza maschile. Quindi sei donne e un uomo, attribuendo alle prime la dinamica, la passione, la necessità di cambiamento, la determinazione e al secondo la staticità della forma, l’aspirazione ad una vita “felice” seppure tra mille compromissioni e un subordine costante ad un ordine sempre più estraneo.

Sotto alle parole e all’azione, la musica di Lucrezio deSeta.

Teatri di Pietra, alla XVIII edizione, è organizzata da Pentagono Produzioni e Circuito Danza Lazio, in collaborazione con il Comune di Sutri ed il Patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale e la Regione Lazio.

Direzione artistica maestro Aurelio Gatti. E’ possibile acquistare i biglietti online su www.etes.it oppure alla biglietteria che si trova presso il sito

Per informazioni: FB Teatri di Pietra, whatsapp 333- 7097449

Ufficio Stampa 3389082868

logo ufficio stampa rev1.jpg

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares