Il misterioso giardino di Natura Dèi Teatri

Diretto a Parma da Maria Federica Maestri e Francesco Pititto e giunto alla ventiduesima edizione, il 27 giugno il Festival accoglierà, oltre all’imponente Purgatorio di Lenz Fondazione, una singolare esperienza coreutica.

Lo storico Festival Internazionale di Performing Arts Natura Dèi Teatri, diretto da Maria Federica Maestri e Francesco Pititto, continua la densa, inusuale programmazione.

«I giardini sono spesso considerati luoghi ideali, simboli del piacere e del diletto, connessione armoniosa tra uomo e natura. Nel progettarli, il nostro desiderio di dare forma ad un mondo di ideale rigoglio e bellezza, benessere e serenità, culmina in un’eco nostalgica che richiama il Giardino dell’Eden. In egual modo i giardini sono espressione di un’assoluta forza antropocentrica che plasma la natura secondo un modello che le è completamente estraneo»: martedì 27 giugno alle ore 21 a Lenz Teatro (Via Pasubio 3/e, Parma) Ginevra Panzetti e Enrico Ticconi, duo artistico che dal 2008 conduce una ricerca che intreccia danza, performance e arte visiva, proporranno Le Jardin, spettacolo nel quale «due figure vagano in un paesaggio immaginario costantemente trasformato dai loro gesti. Esaminano e plasmano l’intorno imbarcandosi in una prova di forza tra loro e ciò che li circonda». Ginevra Panzetti ed Enrico Ticconi vivono tra Berlino e Torino e lavorano insieme dal 2008. Entrambi si diplomano presso l’Accademia di Belle Arti di Roma e frequentano a Cesena la scuola di arte drammatica Stoa, diretta da Claudia Castellucci. Nel 2010 si trasferiscono in Germania: «Enrico studia danza e coreografia a Berlino presso la HZT, mentre Ginevra studia arte dei media a Lipsia presso la HGB».

Proseguono con soddisfazione le repliche di Purgatorio di Lenz Fondazione: dopo il debutto, che ha ottenuto grande apprezzamento da parte di pubblico e critica, martedì 27 giugno alle ore 22.30 presso la Crociera dell’ex Ospedale Vecchio – Archivio di Stato (via D’Azeglio 45, Parma) andrà in scena lo spettacolo che, arricchito dalla musica e installazione sonora di Andrea Azzali, vede all’opera Valentina Barbarini, Fabrizio Croci, Paolo Maccini, Frank Berzieri e Delfina Rivieri insieme alle attrici e agli attori delle Compagnie dialettali di Parma Roberto Beretta, Sonia Iemmi, Ylenia Pessina, Mirella Pongolini, Cesare Quintavalla, Giacomo Rastelli, Silvia Reverberi e Valeria Spocci: «I penitenti di questo Purgatorio/Ospedale rigurgitano frammenti della loro lingua “di mezzo” dalle grandi bocche delle imponenti navate, dalla platea/incrocio priva di ogni arredo risuonano cadenze e ritmi popolari, dai varchi denudati delle antiche funzioni il dialetto si fa eco di nuove sofferenze dantesche» suggerisce Francesco Pititto, che di Purgatorio cura drammaturgia e imagoturgia «A metà tra la poesia della lingua infernale -violenta, tragica, dannata- e la potenza sublime della voce corale del sacro paradisiaco, la lingua concreta della vita, originaria e cruda del dialetto ci restituisce dritta e gravida la verità della condizione umana, tra satira volgare e invenzione popolare». Le repliche di Purgatorio proseguiranno il 28 e 30 giugno alle ore 22, il 29 giugno e 1 luglio alle ore 22.30.

Natura Dèi Teatri è un progetto di Lenz Fondazione che si realizza grazie al sostegno di: MiBACT_Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Emilia-Romagna, Comune di Parma, Dipartimento Assistenziale Integrato di Salute Mentale – Dipendenze Patologiche AUSL di Parma, Fondazione Monte di Parma, Teatro Regio, Università degli Studi di Parma, Complesso Monumentale della Pilotta, Biblioteca Civica, Archivio di Stato di Parma, Aurora Domus Cooperativa Sociale.

Biglietti: intero € 14, ridotto € 7, professional € 4.

Le riduzioni (€ 7) sono riservate a: under 30, over 60, studenti, dipendenti Ausl (solo per Purgatorio di Lenz Fondazione), possessori Carta DOC, possessori YoungER Card, n. 2 spettacoli nella stessa

sera, gruppi di 5 o più persone. Ulteriori agevolazioni per associazioni culturali, scuole di danza e scuole di teatro.

Info e prenotazioni (consigliate): Lenz Teatro, Via Pasubio 3/e, Parma, tel. 0521 270141, 335 6096220, info@lenzfondazione.it – www.lenzfondazione.it.

Michele Pascarella

Ufficio stampa Lenz Fondazione

346 4076164 press@lenzfondazione.it

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares