Il ritorno della Sharapova

Più che una partita di tennis il ritorno dell’atleta russa Maria Sharapova è stato un grande evento mediatico non senza malumori per il rientro dopo un stop di 15 mesi. Il ritorno dopo tanto tempo (era stata squalificata per doping) è l’occasione per la Porsche Arena di Stoccarda di esaurire totalmente i 4400 posti disponibili. Maria scende in campo accolta da un’ovazione contro l’italiana Roberta Vinci; l’atleta russa sembra piuttosto serena quasi a dimostrare che è tornata più consapevole di prima delle proprie capacità e soprattutto dei punti di forza. Il match valevole per il primo turno del torneo tedesco si è concluso per 7-5 6-3 in 1 ora e 49 minuti di gioco a discapito dell’atleta russa. Il primo set parte bene per Roberta Vinci che si porta subito sul 2-0 cercando in ogni modo di tenere testa alla maggiore potenza dell’avversaria; ma da quel momento la bilancia è a favore dell’atleta russa che piano piano trova il ritmo e la giusta profondità mettendo a segno i suoi micidiali colpi. L’italiana è obbligata a salvarsi dalle palle break e nell’undicesimo game non può fare nulla contro le risposte vincenti dell’avversaria. Il secondo set inizia subito fortissimo con la Sharapova che spinge fortissimo con dritto e rovescio aggredendo la battuta della giocatrice italiana. La Vinci pur lottando è costretta a cedere il break in apertura; e nel game successivo si costruisce ben 3 palle break che a nulla servono contro la forza immensa dell’atleta siberiana. La strada verso la finale per la conquista del quarto titolo del Wta Premier tedesco sembra “in discesa” ma prima la Sharapova dovrà affrontare ai quarti di finale la connazionale Ekaterina Makarova (n. 43 del mondo). Ma oltre il grande ritorno e il proseguimento del torneo da Parigi si attende la decisione (sarà presa il 16 maggio 2017 e comunicata attraverso un annuncio pubblicato su Facebook) sulla partecipazione o meno al Roland Garros tramite la concessione di una wild card. La “regina di ghiaccio” è tornata pronta a riprendere il posto che ha lasciato ( ex numero 1 del mondo) tra i grandi che contano.

Noemi Deroma

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares