EGGS, LA NOVITÀ RISTORATIVA TRASTEVERINA TUTTA RACCHIUSA DENTRO UN UOVO

“Non è un paradosso affermare che occorre più sapienza per cuocere un uovo che per le più complicate manipolazioni culinarie”, affermò il Quattrova illustrato.

Un prodotto alimentare così semplice, l’uovo, che necessita, però, di una straordinaria conoscenza per saperlo cuocere ed elaborarlo, tecnica che molti ignorano, ma che adEggs, la nuova realtà nel panorama ristorativo romano, invece conoscono e praticano divinamente. Nato da pochi mesi, dalla sinergia di tre straordinarie donne, la Chef Barbara Agosti, e le sue socie di quest’avventura, Dominika Kosik e Laura Iucci,creato da una costola di ZUM, la bottega artigianale del tiramisù, con la partnership diPuntarella RossaEggs è divenuto, in un tempo così breve, un punto di riferimento a Trastevere, passando repentinamente da quella che poteva essere considerata una novità che attira ed incuriosisce, alla straordinaria conferma della certezza di entrare veramente in un nuovo concept di ristorazione.

Perché Eggs non è il classico ristorante, non è un semplice bistrot, è molto di più di uno street food, che tanto va così di moda. E, cosa molto importante, non cerca fuochi d’artificio per stupire i suoi ospiti, ma li conquista con quella semplicità, che qui diventa elemento contraddistintivo.

E, in nomen omen, nel suo nome è racchiuso tutto il concept della nuova realtà ristorativa trasteverina: Eggs, appunto, l’uovo è il focus attorno al quale ruota tutta la proposta culinaria di questo straordinario locale, declinato in molteplici modi, perché quando si parla di uova, non ci può limitare il pensiero, fissandolo alla semplice gallina; infatti, esistono anche le uova di papera, di struzzo, quelle delicate di quaglia ma, allargando lo sguardo, anche quelle di pesce, quindi caviale e bottarga, e molto presto, qui troveremo anche le uova di lumaca, cucinate da Barbara Agosti, come sempre, in modo squisitamente divino.

Eggs è questo, un piccolo laboratorio culinario, dove l’uovo è il re di ogni piatto, eBarbara Agosti, insieme alla sua giovane brigata, sono i sacerdoti di questa straordinaria magia di cucina, che trasforma la materia prima, così complessa nella sua semplicità, in piatti deliziosi e sorprendenti, che riescono a riempire di stupore gli occhi degli ospiti.

Un locale piccolo, Eggs, semplice, essenziale, minimalista, ma in questo si denota tutta la cura del particolare e tutta l’attenzione nel suo arredamento. Soli circa venti posti a sedere, di cui la maggior parte siti presso il marmoreo bancone di servizio, e di fronte a noi, la cucina, a vista, che esce fuori da quell’idea di acquario di vetro dentro il quale lo Chef cucina. Qui, puoi vedere dal vivo la veloce ed attenta elaborazione dei piatti, puoi sentirne i profumi, quei suoi melodiosi rumori, una vicinanza, questa, che ti rende quasi protagonista della magia culinaria, spettatore privilegiato dello straordinario talento della Chef Barbara Agosti.

Eggs ha l’uovo come punto di riferimento ristorativo, in tutte le sue forme, dimensioni e cotture – afferma la Chef – è nato proprio come una straordinaria sfida, coniugando le voglie mie, di Dominika, e di Laura, e trovando il supporto di Puntarella Rossa, proseguendo così, un percorso nato già con la realtà di ZUM. Qui la semplicità dei piatti si fonde con la complessità della materia prima principe della nostra ristorazione, l’uovo appunto. Un prodotto così semplice, così unico, così versatile, ma che presenta anche molteplici complessità nella sua elaborazione e cottura. E questa è la nostra sfida più stimolante”.

“Uno può credere erroneamente – sottolinea Barbara Agosti – che con un uovo puoi fare poche e limitate elaborazioni, ma noi siamo in grado di dimostrare quanto sia limitante tale convinzione. Qui l’uovo è presente dall’antipasto al dolce, declinato in molteplici modi, sfruttando tutte quelle sue straordinarie qualità, un prodotto che tutti conoscono ma che pochi sanno veramente valorizzare fino in fondo”.

Il simpatico Gioco dell’ova, tanto per iniziare: un percorso degustativo composto da sei preziose tappe, racchiuse in sei gusci, che parte dal tuorlo di quaglia crudo con gelatina di Spritz, alla bottarga di tonno con creste di cedro, al rosso d’uovo sodo, con limone, alici, tonno e nocciole tritate, al craccato, con bottarga, crema di pecorino e zucchine, al non uovo, con crema di parmigiano ed una delicata mousse di carote ed arance, per concludere con il sublime Gualtiero, con caviale, erba cipollina ed una crema di patate.

Oppure il gioco del croccante, uno sfizioso cartoccio con cinque prodotti fritti, come lo stecco di carbonara, le alici ripiene con ricotta e basilico, o il tuorlo alla canapa fritto con verdure in tempura, ad esempio, accompagnati da una maionese preparata dalla stessa Chef.

E poi, le tante stuzzicanti varianti della Carbonara, le tagliatelle ai 30 rossi, gli gnocchi, le zuppe, la classica stracciatella in brodo di cappone, le insalate, il classico uovo all’occhio di bue, con le sue sublimi varianti, le omelette, o l’uovo strapazzato, elaborato dal grande estro della Chef, toccando, così, deliziose vette di gusto; ma anche tartare e carni, o pescati del giorno, fino a chiudere con gli deliziosi dolci.

Il tutto viene accompagnato dalla preziosa cantina di Eggs, circa trenta selezionate etichette di vino, italiani, scelti con cura tra piccoli produttori, che praticano la strada del naturale e biologico piuttosto della chimica, a cui si aggiungono le bollicine, che ben si sposano con l’uovo, e le birre artigianali.

Piatti ricchi di qualità, quelli che qui vengono proposti, vere preziose opere d’arte culinaria, equilibrati per gusto e sapore, leggeri, ma così straordinariamente stupefacenti.

Frutto delle grandi qualità e dell’estro creativo di Barbara Agosti, nata quasi autodidatta, ma capace di emergere in un mondo, quello della cucina ristorativa, in cui il maschile è un elemento predominante.

Lo sforzo per una donna – afferma la Chef Barbara Agosti – per emergere in questo mondo, è certamente il doppio rispetto a ciò che viene chiesto ad un uomo. Deve dimostrare di avere le capacità e deve conquistarsi una bella credibilità, ma quando emergi, poi le soddisfazioni ti ripagano di ogni fatica compiuta”.

“E – prosegue – come in ogni attività, poi devi comunque saper mantenere ciò che hai conquistato, attraverso il sacrificio, lo studio, la passione e la continua attenzione, che non può mancare mai. Il mio pensiero continuamente va verso l’idea di un nuovo piatto da proporre, verso la ricerca di materie prime di qualità da cucinare, perché tutto il buono che c’è in un piatto, molto dipende dai prodotti che si sceglie di utilizzare”. 

E ad Eggs i prodotti sono di primissima scelta, con uova biologiche provenienti da allevamenti molto selezionati, e molto ricercati, come ad esempio, quello che nutre le galline con semi di canapa, riuscendo, così, a produrre uova straordinariamente ricche dei benefici grassi Omega 3.

Eggs – afferma la Chef Barbara Agosti – guarda molto alla tradizione culinaria, senza fissarla come punto fermo. Qui c’è molta rivisitazione, tanto estro e creatività, molta sperimentazione, e, per questo è sempre piacevole riuscire a stuzzicare la fantasia dei nostri ospiti. Basterebbe pensare alla carbonara, un piatto tipico, classico, che tutti conoscono; bene, qui riusciamo a proporre dieci varianti della carbonara. Il nostro è un menù che riesce sempre a stupire i nostri ospiti, e questa è una bella gratificazione, per noi di Eggs”.

Una cucina semplice, quella proposta dalla Chef Barbara Agosti e dal suo staff, che qui, diventa puro sublime gioco culinario, dove estro, fantasia, capacità e grandi qualità riescono a fondersi in un unicum che trova la sua massima espressione nei piatti proposti, perché “oramai non si inventa più nulla in cucina, ma si ricercano i sapori veri, autentici, i sapori della nostra tradizione, con quella giusta rivisitazione, che riesce meglio ad esaltarli, senza esasperare troppo il piatto stesso proposto“.

Semplicità e l’attenzione ai particolari, per rendere ogni piatto una vera opera d’arte di gusto e sapore, ma ciò che conta tanto, per la Chef Barbara Agosti, è riuscire a mettere nel piatto “i sapori semplici, digeribili e cucinati bene”, perché una degustazione da Eggs diventi una vera, piacevole esperienza culinaria, un sublime viaggio nel mondo dell’uovo e delle sue accattivanti qualità, tutte da riscoprire.

Perché come affermò Carlo Cracco, “è veramente un’avventura l’uovo, e sta a noi, poi, saperne cogliere gli aspetti”, e, ad Eggs, a Trastevere, quest’avventura ha veramente un sapore molto particolare, tutto da gustare.

 

Raffaele Zoppo

 

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares