L’Obamacare

Da circa un anno e mezzo negli Stati Uniti è entrata in vigore il Patient Protection and Affordable Care Act ovvero la riforma sanitaria voluta e approvata dall’amministrazione dell’ex presidente Barack Obama (definita dai media Obamacare). Questa speciale riforma è stata una delle più importanti approvate dall’ amministrazione Obama che ha assunto quasi effetti immediati sugli americani e nello specifico su quelli che fino a quel momento non potevano usufruire di una copertura sanitaria. Approvata nel marzo 2010 ha avuto un percorso lungo e ripido poiché dopo diversi anni di discussioni e opposizioni da parte del partito repubblicano (che non smettono mai di ricordare la loro forte volontà nel abolirla definitivamente) è riuscita alla fine ad arrivare dritta al cuore di quei cittadini americani che non avevano la possibilità di poter utilizzare l’aiuto dello Stato per potersi curare. Ricordiamo infatti che il sistema sanitario americano è prevalentemente di natura privata e attraverso l’Obamacare si è cercato di ampliare appunto la copertura offerta a tutti i cittadini e non esclusivamente a quelli “privilegiati”. Esistono diversi elementi chiave nella riforma come per esempio: 32 milioni in più di persone sono tutelati dal sistema sanitario; la spesa sanitaria è maggiormente ridotta; le compagne assicurative non hanno più la possibilità di negare assicurazioni a chi ha determinate patologie; i cittadini hanno maggiori incentivi fiscali per l’acquisizione di polizze sanitarie; i datori di lavoro che hanno almeno 50 dipendenti contribuiscono nelle spese dei loro dipendenti ( sempre in riferimento all’acquisto delle assicurazioni) e infine la copertura del Medicaid ( programma sanitario pubblico) è ampliata. Capire come funziona e cos’è l’Obamacare è importante soprattutto dopo che il Congresso (su richiesta del partito repubblicano) ha deciso di non sostituire la legge creando delle ripercussioni non solo sul dollaro ma anche nella Borsa Italiana. La nuova riforma sanitaria che avrebbe dovuto sostituire l’Obamacare dava la possibilità a coloro che non avevano assicurazioni correlate al proprio lavoro di poterne comprarne una sul libero mercato nello stesso tempo le compagnie assicurative avrebbero avuto la possibilità di aumentare del 30% i premi ai danni dei non assicurati. Trump e i repubblicani non “molleranno facilmente la presa” convinti sul fatto di demolire definitivamente il passaggio storico del governo di Barack Obama.

Noemi Deroma

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares