Passione, dedizione e tanti premi: il mondo della ristorazione raccontato da Luca Costanzi

Ormai da molti anni Luca Costanzi, Restaurant Manager del Mirabelle (Hotel Splendide Royal), si è affermato come colosso della ristorazione a Roma e in tutta Italia.
La sua strada nel prestigioso hotel di Roma comincia a 25 anni, dopo essere passato per l’Hilton e per il Ritz Hotel a Londra e al “The French Laundry” in America, esperienze da lui ritenute fondamentali in questo campo.
Tutta la sua carriera ha ovviamente orbitato attorno ad un unico punto fermo: la passione, l’umiltà e la dedizione per il suo lavoro.
I recenti riconoscimenti ricevuti da La Repubblica e dal Gambero Rosso come “miglior servizio di sala” vanno ad incorniciare l’eccelso lavoro svolto da Luca al Mirabelle negli ultimi anni; premi che tuttavia afferma essere utili in primis per la visibilità del ristorante, e solo in secondo luogo per il suo appagamento personale.
Due sono gli auspici del Restaurant Manager del Mirabelle.
In primo luogo che si torni a dare al servizio di sala, ormai arretrato rispetto alla cucina, l’importanza che senza alcun dubbio merita. Non a caso un capolavoro culinario può essere demolito da un servizio scortese e superficiale mentre l’attenzione, la cura ai dettagli e la disponibilità verso il cliente possono salvare il non meglio riuscito dei piatti.
Secondo punto fondamentale è quello di investire sulle scuole alberghiere italiane e ridare loro il giusto prestigio che ormai da tempo non hanno più.
Quello che principalmente manca è infatti, un’adeguata formazione da parte degli istituti a 360 gradi, ad oggi troppo in svantaggio rispetto a quelli esteri.
Investendo tempo e denaro sulla scuola si tornerà ad avere generazioni preparate al mondo del lavoro, che contribuiranno senza dubbio ad incrementare la reputazione del nostro Paese in quello che è un campo lavorativo vasto e meraviglioso.

Christian Fortuzzi

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares