DOTT GRAZIANO PASCALE: LA SALUTE NELLE MANI!

Probabilmente non era la risposta che avrebbe dato alla domanda”cosa farai da grande” quella di Graziano Pascale perché è solo dopo la laurea in Scienze Motorie che incontra l’Osteopatia!

Originario di Taranto il dott. Pascale che dopo essersi laureato inizia il suo percorso di formazione prima acquisendo il Titolo di Osteopata D.O. presso scuola di osteopatia di Roma C.R.O.M.O.N. (aderente ai criteri formativi stabiliti dal R.O.I) e successivamente corsi post-graduate : Tecniche manipolative SAT ( specific adjusting technique) ,B.L.T. (balance ligament technique) ,corso di alta formazione in osteopatia e sport ,corso di osteopatia viscerale. Corso in elementi biocinetici e biodinamici della scienza osteopatica , le fasce, trattamento del tessuto connettivo, tecniche manipolative v-spread,e tra il 2012 e il 2013 corso sul trattamento osteopathic della donna in gravidanza, corso di endocranial Spasm, stimolazione algica-tessutale neuroregolatrice (metodo Furter) e poi osteopatia in ambito “somato-emozionale” e corso di osteotaping muscolare. Dopo molte esperienze lavorative in centri fisioterapici e cliniche private decide di operare in proprio a Roma.

Lunga la scala di perfezionamento e non solo perché occorre migliorarsi ma perché purtroppo,ancora oggi in Italia, l’osteopatia non rientra nelle competenze della medicina ufficiale perché di impronta”olistica” eppure la storia dell’osteopatia ha quasi 200 anni . Il termine fu coniato dal dottor Andrew Taylor Still, un medico con formazione allopatica nato nel 1828 nello stato della Virginia. Still viveva in Kansas, vicino a Baldwin City, ai tempi della guerra civile americana, e proprio qui sviluppò la pratica dell’ osteopatia .Usando un approccio filosofico alternativo, si oppose all’uso dei farmaci e della chirurgia come rimedi, riservandone l’uso ai casi in cui fossero l’unica cura conosciuta per un certo disturbo, come un antidoto lo è per un veleno o l’amputazione per una cancrena. La sua filosofia si basava sulla comprensione dell’integrazione tra corpo, mente e spirito, l’interrelazione fra la struttura e la funzione e la capacità del corpo di guarirsi da solo quando meccanicamente in salute.

Lo scopo del trattamento osteopatico è quello di alleviare il dolore e vari altri sintomi. Il trattamento è una terapia manuale che utilizza varie tecniche per ricercare la causa delle tensioni e rigidità presenti nella struttura corporea e quindi alleviarne i sintomi

Anche se l’osteopatia riguarda il corpo nella sua interezza possiamo suddividere i trattamenti in tre categorie . L’osteopatia strutturale utilizza l’architettura del corpo, ossa e muscoli, per migliorare e mantenere il movimento ottimale delle articolazioni, favorendo un corretto apporto di sangue e di stimoli nervosi in tutto il corpo.

L’osteopatia craniale è un tipo di trattamento dolce e delicato che favorisce il rilascio di stress e tensioni nel cranio e in tutto il corpo.L’osteopata percepisce il movimento ritmico e sottile che è presente in tutti i tessuti del corpo.Si tratta di un approccio delicato ma estremamente efficace, il quale può essere utilizzato in una vasta gamma di condizioni ed in persone di tutte le fasce di età, dalla nascita alla vecchiaia.

L’ osteopatia viscerale si basa sull’interconnessione tra il movimento degli organi e le strutture del corpo. La manipolazione viscerale si basa sul direzionamento specifico di forze manuali per favorire la normale mobilità, il tono e il movimento dei visceri e dei loro tessuti connettivi.

E sono moltissimi i benefici di questa pratica,come la riduzione del dolore e riduzione di altri sintomi,il miglioramento della funzione (mobilità delle articolazioni etc.),l’incremento dell’apporto sanguigno e nutrizionale alle aree affette,miglioramento del ritorno venoso e linfatico e la rimozione degli ostacoli per un ottimale trasmissione nervosa.

Viene da chiedersi allora come mai una pratica tanto vantaggiosa per la salute non venga integrata nel servizio sanitario nazionale…forse perché le mani e la tecnica manipolativa non si possono brevettare!Auguriamo al Dott Pascale che presto una professione tanto benefica venga maggiormente conosciuta e soprattutto usufruibile da tutti!

BOX INFORMAZIONI

Dott. Graziano Pascale, Osteopata D.O.


Dott. Graziano Pascale, Osteopata D.O.

Telefono/Mob: 347.45.38.523

E-mail: osteopatiapascale@gmail.com

Michela Cenci

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 shares